Congratularsi con i non-Musulmani? - Shaykh Ibn ‘Uthaymeen

Discussion in 'Fiqh - Giurisprudenza Islamica' started by um muhammad al-mahdi, Dec 29, 2007.

  1. um muhammad al-mahdi
    sunnah
    Offline

    um muhammad al-mahdi لا اله الا الله محمد رسول الله Staff Member

    Joined:
    May 17, 2007
    Messages:
    3,425
    Likes Received:
    345
    Trophy Points:
    93
    Gender:
    Female
    Location:
    England
    Home page:
    Ratings Received:
    +537 / 3
    Regole nel celebrare le festivita' dei non-Musulmani e congratularsi con loro.

    Domanda:
    Un Musulmano puo' celebrare una festivita' non-Musulmana come ad esempio il Giorno del Ringraziamento?

    Risposta:

    Lode ad Allah.

    Congratularsi con i non-Musulmani a Natale e durante le loro festivita' è haraam. Ibn al-Qayyim, che Allah abbia misericordia di lui, disse in Ahkaam Ahl al-Dhimmah: "Congratularsi con i non-Musulmani per i riti e festivita' che appartengono solo a loro è haraam, come nel dire 'Buone vacanze a te' o 'Divertiti durante le feste' e cosi' via. Se una persona che dice cio' è stata salvata dall'essere kufr, (non-Musulmano), è comunque vietato. E' come congratulare qualcuno per prostrarsi alla croce o peggio ancora. E' un grave peccato, come congratulare qualcuno perchè beve vino, o commette un omicidio, o perchè ha relazioni extra-coniugali, e cosi' via. Molti di loro che non hanno rispetto per la propria religione commettono questo errore; non rendendosi conto dell'offesa delle loro azioni. Chiunque si congratula con qualcuno per la sua disobbedienza o bida'h (innovazione) o kufr, espone se stesso all'ira di Allah."

    Congratularsi con i non-Musulmani durante le loro festivita' è haraam per il motivo descritto da Ibn al-Qayyim perchè indica che una persona accetta o approva i loro riti non-Musulmani (kufr) anche se non li accetta per se stesso. Ma il Musulmano non dovrebbe accettare i loro riti religiosi o congratularsi con loro, perchè Allah non accetta niente di tutto cio', come Lui stesso dice (significato del verso):

    "Se siete miscredenti, [sappiate che] Allah è Colui che basta a Se Stesso, ma non accetta la miscredenza dei Suoi servi. Se invece siete credenti Se ne compiace..." [al-Zumar 39:7]

    "..Oggi ho reso perfetta la vostra religione, ho completato per voi la Mia grazia e Mi è piaciuto darvi per religione l'Islam.." [Al-Ma'aidah 5:3]

    Quindi congratularsi con loro è vietato, siano essi colleghi di lavoro o altro.
    Se ci fanno gli auguri durante le loro festivita', non dovremmo rispondere, perchè non sono le nostre, e perchè sono celebrazioni non accettate da Allah. Queste festivita' sono innovazioni nelle loro religioni ed anche quelle, che sarebbero state prescritte formalmente, sono state abrogate dalla religione dell'Islam, con la quale Allah mando' Muhammad (pace e benedizione su di lui) per tutta l'umanita'. Allah dice (significato del verso):

    "Chi vuole una religione diversa dall'Islàm, il suo culto non sarà accettato, e nell'altra vita sarà tra i perdenti." [Al-Imaraan 3:85]



    E' haraam (vietato) per un Musulmano accettare inviti durante queste occasioni, perchè è peggio di congratularsi con loro dato che porta alla partecipazione nelle loro celebrazioni.

    Allo stesso modo, i Musulmani non possono imitare i kuffaar (non-Musulmani) organizzando feste durante queste occasioni, scambiandosi regali o dando dolci o cibo, o prendersi delle vacanze dal lavoro ecc. perchè il Profeta (pace e benedizione su di lui) disse: "Chiunque imita certe persone, è uno di loro." Shaykh al-Islaam Ibn Taymiyah disse nel suo libro Iqtidaa' al-siraat al-mustaqeem mukhaalifat ashaab al-jaheem: "Imitarli durante le loro festivita' implica che si è felici di condividere le loro false credenze e pratiche, e da' loro la speranza di poter avere l'opportunita' di umiliare e sviare il debole."
    Chiunque fa una cosa del genere commette peccato, sia che sia stato fatto per gentilezza o per essere amichevole, o perchè si è troppo timidi per rifiutare, o qualsiasi altra ragione, perchè questa è ipocrisia in Islam, e perchè rende i non-Musulmani fieri della propria religione.

    Allah è l'Unico al quale chiediamo di rendere i Musulmani fieri della propria religione, di aiutarli a rimanere fedeli ad essa, e di renderli vittoriosi sui loro nemici, Lui è Il Forte e L' Onnipotente.

    fonte:
    Majmoo’ah Fataawa wa Rasaa’il al-Shaykh Ibn ‘Uthaymeen, (3/369)

    Che Allah mi perdoni per qualsiasi errore grammaticale, grande o piccolo che sia. Ameen insh'Allah.

Share This Page