IL VERDETTO SULLA TRADUZIONE DEI SERMONI IN ALTRE LINGUE

Discussion in 'Fiqh - Giurisprudenza Islamica' started by um muhammad al-mahdi, May 12, 2015.

  1. um muhammad al-mahdi
    sunnah
    Offline

    um muhammad al-mahdi لا اله الا الله محمد رسول الله Staff Member

    Joined:
    May 17, 2007
    Messages:
    3,425
    Likes Received:
    345
    Trophy Points:
    93
    Gender:
    Female
    Location:
    England
    Home page:
    Ratings Received:
    +537 / 3
    [​IMG]

    Alcuni degli studiosi hanno detto che tradurre in altre lingue [che non siano l’Arabo] i sermoni (khutab, sing. khutbah) fatti dal pulpito (minbar) il venerdì e in occasione dei due ‘Id non è lecito. La loro intenzione – che Allah abbia misericordia su di loro – era quella di mantenere e preservare la lingua araba, e di seguire il metodo del Messaggero di Allah (salla Allahu ‘alayhi wa sallam) e dei suoi Compagni (radi Allahu ‘anhum), che era di fare la khutbah in Arabo nella terra dei Persiani e di altri [la cui lingua madre non era l’Arabo] e di incoraggiare la gente a imparare l’Arabo e dare [alla lingua] la dovuta attenzione. [Continua a leggere... ]

Share This Page