La suddivisione e la discordia nella Ummah è in relazione all'innovazione...

Discussion in 'Articoli Vari' started by Ismail Albani, Aug 11, 2008.

  1. Ismail Albani
    Offline

    Ismail Albani Tasfiyah wa Tarbiyah

    Joined:
    Oct 3, 2007
    Messages:
    450
    Likes Received:
    42
    Trophy Points:
    38
    Gender:
    Male
    Ratings Received:
    +43 / 0
    La suddivisione e la discordia nella Ummah è in relazione all'innovazione ed alla relativa gente


    Imam ash-Shatibì, rahimahullah, ha detto nella sua opera al-I'tisam (1/40-45):


    …Ed Ibn Wahb ha detto: “Ho sentito Malik dire: ‘Non vi è versetto nel Libro di Allah che è più duro su quelli in disaccordo tra le Persone dei Desideri (ahlul-ahwa) di questo versetto:

    Il Giorno in cui alcuni volti si illumineranno e altri si anneriranno, a quelli che avranno i volti anneriti [sarà detto]: "Avete rinnegato dopo aver creduto? Gustate il castigo della miscredenza".​
    [Âl 'Imrân: 106]​

    Malik disse: “E quali parole sono più chiare di queste ?’ E vidi lui spiegare questi versetti in riferimento alle Persone dei Desideri”.

    Ibnul-Qasim ha riferito questo ed ha aggiunto: “Malik mi disse: ‘Questo versetto riguarda le persone della Qiblah (cioè i musulmani)”. E ciò che Imam Malik ha detto su questo versetto è stato narrato da più di una persona come sopracitato, e tra loro al-Hasan.

    Da Qatadah, il quale ha detto per quanto riguarda il detto di Allah:

    "E non siate come coloro che si sono divisi, opposti gli uni agli altri, dopo che ricevettero le prove". [Âl 'Imrân: 105]
    “Significa: (Loro sono) Le persone delle innovazioni”.

    E da Ibn 'Abbas, radiyAllahu anhu, il quale ha detto per quanto riguarda il detto di Allah:

    "Il Giorno (della Resurrezione) in cui alcuni volti si illumineranno e altri si anneriranno…” [Âl 'Imrân: 106] ​

    “I volti degli Ahlus-Sunnah diventeranno bianchi e i volti degli Ahlul Bid'ah diventeranno neri”.

    Ed inoltre fra i versetti (che sono legati con il divieto delle innovazioni) è il Suo detto:

    « In verità questa è la Mia retta via: seguitela e non seguite (altri) i sentieri che vi allontanerebbero dal Suo sentiero. » Ecco cosa vi comanda, affinché siate timorati. [Al-An'âm: 153] ​

    Il “Siratul-Mustaqim” (la Retta Via) è il sentiero in cui Allah chiama e ciò è la Sunnah. E “Subul” (gli altri sentieri) sono i sentieri delle persone del disaccordo che si allontanano dalla Retta Via, e sono le persone delle innovazioni. E l'intenzione qui non è per “i sentieri di disubbidienza” perché nessuno rende la disubbidienza in un sentiero in cui cammina continuamente - imitando e rassomigliando alla Shari'ah, ma piuttosto questa descrizione è specificatamente per le innovazioni inventate. Elementi di prova per questo è ciò che ha narrato Ismail da Sulayman bin Harb: “Hammad bin Zayd ha narrato a noi da 'Asim bin Bahdalah da Abu Wa’il da Abdullah (Ibn 'Abbas) che ha detto: ‘Un giorno il Messaggero, sal-lAllahu aleyhi wa sal-lam, disegnò una linea lunga e retta’ poi anche Sulayman disegnò una linea lunga e retta, ‘poi disegnò delle linee alla destra ed alla sua sinistra e poi disse: Questi sono sentieri differenti, su ciascuno di questi c’è un diavolo che chiama verso esso’, e poi recitò il versetto:

    « In verità questa è la Mia retta via: seguitela e non seguite (altri) i sentieri che... “, significa che questi sentieri (cioè quelli sulla destra e sinistra), "… vi allontanerebbero dal Suo sentiero ». [Al-An'âm: 153]​

    Bikr bin 'Ala ha detto: “Egli intendeva i diavoli tra gli uomini e questi sono le innovazioni, ed Allah ne sa di più”.
    Questo hadith è venuto con molte narrazioni.

    Ed 'Umar bin Salamah al-Hamdani ha detto: “Eravamo seduti nel majlis di Ibn Mas’ud nella moschea, dove la terra era normale dopo che era stato coperto con la ghiaia. 'Ubaydullah bin Umar ibnul-Khattab, il quale era appena tornato da una spedizione, disse a lui: ‘Cos'è la retta via, o Abu Abdur-Rahman ?’ Lui rispose: ‘Giuro sul Signore della Ka’bah, è quella via dove era fermamente tuo padre finché è entrato nel Paradiso’ e poi giurò fortemente su ciò tre volte. Poi disegnò una linea nel suolo con la sua mano e disegnò anche altre linee in entrambi i lati di essa e disse: ‘Il vostro Profeta, sal-lAllahu aleyhi wa sal-lam, vi ha lasciati su questa estremità (della via) invece la sua altra estremità è nel Paradiso. Chiunque rimane saldamente su essa entrerà nel Paradiso e chiunque prende qualunque di queste linee sarà distrutto”.

    Ed in un'altra narrazione: “O Abu Abdur-Rahman, cos'è la retta via ?” Lui disse: “Il Messaggero, sal-lAllahu aleyhi wa sal-lam, ci ha lasciati sull'estremità più vicina della linea e la sua altra estremità è nel Paradiso. Ed ai relativi sinistra e destra sono delle vie in cui ci sono degli uomini che invitano coloro che passano da loro, dicendo: ‘Venite in questa via! Venite in questa via!’ Così, chiunque andrà da loro a quei sentieri finirà nel Fuoco dell' Inferno e chiunque rimane fermo nel grande sentiero finirà con esso nel Paradiso”. Poi Ibn Mas’ud disse:

    « In verità questa è la Mia retta via: seguitela e non seguite i sentieri che vi allontanerebbero dal Suo sentiero. » Ecco cosa vi comanda, affinché siate timorati. [Al-An'âm: 153] ​

    Mujahid ha detto riguardo il detto di Allah:

    …e non seguite (altri) i sentieri" [Al-An'âm: 153]​

    “(Esse sono) Le innovazioni ed i dubbi”.

    Abdur-Rrahman bin Mahdi ha detto: “Malik bin Anas era stato interrogato riguardo la Sunnah e ha detto: “Sunnah è qualunque cosa che non ha un altro nome tranne "la Sunnah" - e ha detto:

    « In verità questa è la Mia retta via: seguitela e non seguite i sentieri che vi allontanerebbero dal Suo sentiero. » [Al-An'âm: 153] ​

    Bikr bin ‘Ala ha detto: “Significa - inshaAllah - l'hadith di Ibn Mas’ud che il Messaggero, sal-lAllahu aleyhi wa sal-lam, disegnò una linea...” e ha menzionato l'hadith.

    Questa spiegazione (tafsir) indica che il versetto include tutti i sentieri diversi delle innovazioni e non specifica un'innovazione rispetto ad altre.

    Ed inoltre fra i versetti (che sono legati con il divieto delle innovazioni) è il detto di Allah, l'Altissimo:

    "Guidarvi sulla retta via è prerogativa di Allah, poiché altre [vie] se ne allontanano. Se volesse vi guiderebbe tutti". [An-Nahl: 9] ​

    La via spiegata è la Via del Haqq (verità) e ciò che è diverso da essa, ti allontanano dalla verità - e esse sono le vie delle innovazioni e deviazioni - che Allah ci protegga a non finire in esse. È sufficiente mettere in guardia contro chiunque si allontana (dalla Verità) ed il versetto (sopracitato) contiene un monito e un divieto (di prendere altri sentieri che deviano dalla Verità).
    Ed Ibn Waddah ha detto: “Asim bin Bahdalah è stato interrogato: ‘O Abu Bakr, avete esaminato il detto di Allah, l' Eccelso:

    "Guidarvi sulla retta via è prerogativa di Allah, poiché altre [vie] se ne allontanano. Se volesse vi guiderebbe tutti".​
    [An-Nahl: 9] ​

    Lui ha risposto: ’Abu Wa'il ci ha informati da Abdullah Ibn Mas'ud ed ha detto: “Abdullah Ibn Mas'ud disegnò una linea retta e disegnò altre linee alla relativa destra e sinistra e poi disse: “Il Messaggero, sal-lAllahu aleyhi wa sal-lam, disegnò una linea come questa, e disse riguardo la linea retta: “Questo è il sentiero di Allah”. Invece per le sue linee destra e sinistra, disse: “Questi sono sentieri differenti, su ciascuno di queste c’è un diavolo che chiama verso essa” Allah, l'Altissimo, ha detto:

    "In verità questa è la Mia retta via: seguitela …" [Al-An'âm: 153]​

    e fino alla fine del versetto.

    Da Tustari, il quale ha detto: “La spiegazione della via (qasdus-sabil) - è la via della Sunnah, invece ‘le altre vie che ti allontanano’ (wa minha ja'ir) – significa che ti mandano nel Fuoco dell' Inferno ed esse sono le sette e le innovazioni“.

    Da Mujahid, il quale ha detto: “La spiegazione della via (qasdus-sabil) - il significato è la via bilanciata tra l'esagerazione e la negligenza e questo indica che uno che si allontana da essa è tra coloro che commettono eccessi o è negligente, ed entrambi sono tra le descrizioni delle innovazioni”.

    Da 'Ali, radiyAllahu 'anhu, il quale leggeva questo versetto: “Wa minkum ja'ir” (e tra voi è colui che si allontana). Loro dissero: ‘Lui aveva nell’intenzione da questa Ummah’.
    Quindi, è come se questo versetto con quello prima di esso siano venuti con lo stesso significato.
    E tra i versetti è il detto di Allah:

    "Tu non sei responsabile di coloro che hanno fatto scismi nella loro religione e hanno formato delle sette. La loro sorte appartiene a Allah. Li informerà di quello che hanno fatto". [Al-An'âm: 159]​

    La spiegazione di questo versetto è venuto nell' hadith di A'ishah, radiyAllahu anha, che ha detto: “Il Messaggero, sal-lAllahu aleyhi wa sal-lam, ha detto: 'O A’ishah! In verità, quelli che dividono la loro religione e lo spezzano in sette. Chi sono ?’ Io dissi: ‘Allah e il Suo Messaggero ne sanno di più’. Lui rispose: 'Sono le Persone dei Desideri, le Persone delle Innovazioni e le Persone delle Deviazioni da questa Ummah. O A'ishah! Per ogni peccato c'è il pentimento, eccetto (per) le Persone dei Desideri e delle Innovazioni non vi è pentimento, e io sono libero e innocente di loro e loro di me”.

    Ibn 'Atiyyah ha detto: “Questo versetto include le Persone dei Desideri, delle Innovazioni e Deviazioni nelle questioni minori ed altre, inoltre loro sono tra le persone che entrano in discussione e dibattiti con la retorica teologica (kalam). Tutto questo è diretto verso gli errori e le credenze malvagie”.
    E significa - ed Allah ne sa di più - con ‘tra le persone che entrano in discussione e dibattiti nelle questioni minori’ ciò che ha detto Abu ‘Umar bin 'Abdul-Barr nel capitolo sul ‘Il Divieto delle Opinioni (ra'i)’ nel suo libro “'Kitabul-Ilm” e lo menzioneremo più sotto inshaAllah.

    E Ibn Battal accenna nel suo ‘Sharhul-Bukhari’ da Abu Hanifah che egli ha detto: “Ho incontrato 'Atta ibn Rabah in Mecca e gli ho chiesto di qualcosa e mi ha detto: “Da quale paese sei ?” Ho detto: “Da Kufah”. Ha detto: “Sei dalla città (in cui gli abitanti) dividono la loro religione e si spezzano in sette?” Ho detto: “Sì”. Ha detto: “Da quale gruppo sei tu ?” Ho detto: “Da quelli che non oltraggiano ed abusano i Salaf, che hanno fede in Qadr e che non dichiarano nessuno di essere un miscredente sul conto di un peccato (che ha fatto)”. Così 'Atta disse: “Lei sa (la verità) perciò attieniti fortemente”.

    Da al-Hasan, il quale ha detto: “Uthman bin 'Affan, radiyAllahu anhu, venne un giorno e ci tenne un sermone ma le persone interruppero il suo discorso ed iniziarono a lanciare i ciottoli a vicenda finché lui disse: ‘Noi abbiamo sentito una voce da una delle stanze delle Mogli del Profeta, sal-lAllahu aleyhi wa sal-lam, e dissero: ‘Questo è la voce della Madre dei Credenti’. Lui disse: ‘Ho sentito lei dire: ‘In verità, il vostro Profeta, sal-lAllahu aleyhi wa sal-lam, è libero ed innocente da colui che divide la sua religione e si spezza in sette’ e recitò:

    "Tu non sei responsabile di coloro che hanno fatto scismi nella loro religione e hanno formato delle sette". [Al-An'âm: 159] ​

    Al-Qadi Ismail ha detto: “Penso che egli intendeva con la frase ‘la Madre dei Credenti’ di essere Umm Salamah, ciò è stato menzionato in alcuni degli hadith che A'ishah in quel tempo stava eseguendo il Hajj”.

    Da Abu Hurayrah: “Questo versetto è stato rivelato riguardo questa Ummah”.

    Da Abu Umamah: “Loro sono i Khawarij”.

    Al-Qadi ha detto: “Il significato apparente (dhahir) del Corano indica che chiunque introduce un'innovazione nella religione come i Khawarij e gli altri oltre loro - rientra in questo versetto, perché essi fanno innovazione, essi discutono e disputano (sull'innovazione), provocano divisioni e suddivisioni in sette”.

    E tra questi versetti è il detto dell' Altissimo:

    "E non siate associatori. E neppure [siate tra] coloro che hanno scisso la loro religione e hanno formato sette, ognuna delle quali è tronfia di quello che afferma". [Ar-Rûm: 31-32]​

    La parola “farrakù” è letto anche come “fàrraqù” (che significa allontanarsi e discostarsi dalla religione). Abu Hurayrah l'ha spiegato con riferimento ai Khawarij ed Abu Umamah ha riferito questo nella forma marfù.

    È stato anche detto: ”Sono le Persone dei Desideri e delle Innovazioni. Essi hanno detto: “A’ishah, radiyAllahu anha l'ha riferito dal Profeta, sal-lAllahu aleyhi wa sal-lam, e ciò è perché questo è la natura di uno che fa innovazione - come ha detto Ismail Al-Qadi e come è stato preceduto dagli altri versetti.
    E tra questi versetti è il detto dell' Altissimo:

    Di': « Egli vi può mandare un castigo dall'alto o da sotto i vostri piedi o confondervi con le divisioni, facendovi provare la violenza degli uni sugli altri ». [Al-An'âm: 65] ​

    Da Ibn 'Abbas il quale ha detto: “'Confondervi con le divisioni', questo è i desideri vari e divergenti (cioè le innovazioni)”. E nel Suo detto:

    «…facendovi provare la violenza degli uni sugli altri ». [Al-An'âm: 65]​

    È la pronuncia di takfir (dichiarando qualcuno miscredente) di alcuni di voi sugli altri in modo che si combattano tra loro, come si è verificato con i Khawarij quando si sono rivoltati contro gli Ahlus-Sunnah Wal-Jama'ah.

    Ed è stato detto che il significato di:

    «...confondervi con le divisioni» [Al-An'âm: 65] ​

    è: “Vi copriranno le disunioni/divergenze”.

    Mujahid ed Abul-'Aliyah hanno detto: “Questo versetto riguarda l'Ummah di Muhammad”.

    Abul-'Aliyah ha detto: “Essi sono quattro in numero, due di loro sono apparsi venticinque anni dopo la morte del Profeta, sal-lAllahu aleyhi wa sal-lam. Essi erano coperti con la confusione di lotte tra gruppi ed alcuni di loro gustarono la violenza degli altri. Invece gli altri due rimasti verranno di sicuro: saranno inghiottiti sotto di voi (dalla terra) e saranno trasformati tra di voi”.

    E tutto questo è molto chiaro in quanto le differenze ed i desideri (cioè le innovazioni) sono sgraditi e non graditi, e sono biasimevoli e non lodevoli.

    E' stato riferito da Mujahid riguardo il detto di Allah:

    "Invece non smettono di essere in contrasto tra loro, eccetto coloro ai quali il tuo Signore ha concesso la Sua misericordia. Per questo li ha creati". [Hûd: 118-119]​

    Lui disse riguardo "in contrasto tra loro": “Essi sono le persone della falsità (Ahlul-Batil)”. Invece "eccetto coloro ai quali il tuo Signore ha concesso la Sua misericordia": “Essi sono le persone della verità (Ahlul-Haqq), non vi è differenza tra loro”.

    Ed è stato riferito da Mutarrif bin ash-Shakhir che ha detto: “Se i desideri fossero stati solo uno (cioè uniti), allora l'uomo avrebbe detto: ‘Forse la verità è in esso’. Ma quando i desideri si dividono e si separano (e diventano tanti), ogni possessore di intelligenza sa che la verità non divide mai (contraddicendo se stesso)”.

    Da 'Ikrimah: “'Invece non smettono di essere in contrasto tra loro', significa nei desideri (cioè nelle loro innovazioni) invece 'eccetto coloro ai quali il tuo Signore ha concesso la Sua misericordia', sono gli Ahlus Sunnah (i seguaci della Sunnah)”.

    Ed Abu Bakr bin Thabit al-Khatib ha citato da Mansur bin 'Abdur-Rahman che ha detto: “Eravamo seduti con al-Hasan e dietro me c'era un uomo in piedi il quale mi ordinò di chiedere a lui riguardo il detto di Allah:

    "Invece non smettono di essere in contrasto tra loro, eccetto coloro ai quali il tuo Signore ha concesso la Sua misericordia". [Hûd: 118-119] ​

    Così lui disse: “Sì, 'non smettono di essere in contrasto tra loro' sui loro modi diversi 'eccetto coloro ai quali il tuo Signore ha concesso la Sua misericordia' così a chiunque Lui concede la Sua misericordia non fa che sia in disaccordo”. (cioè, egli non è in disaccordo in merito alla verità, egli è chiaro a proposito)

    Ed Ibn Wahb riferisce da 'Umar bin 'Abdul-'Aziz e Malik bin Anas: “La gente della misericordia non differiscono”. E questo versetto ha una bella spiegazione che verrà più successivamente – inshaAllah.


    .

Share This Page