Visitare la tomba del Profeta (saws) - Shaykh Ibn Baaz

Discussion in 'Fiqh - Giurisprudenza Islamica' started by um muhammad al-mahdi, Mar 21, 2008.

  1. um muhammad al-mahdi
    sunnah
    Offline

    um muhammad al-mahdi لا اله الا الله محمد رسول الله Staff Member

    Joined:
    May 17, 2007
    Messages:
    3,425
    Likes Received:
    345
    Trophy Points:
    93
    Gender:
    Female
    Location:
    England
    Home page:
    Ratings Received:
    +537 / 3
    Gli Hadith sulle visite alla tomba del Profeta :saw: sono deboli o fabbricati?


    Domanda:

    Per favore, chiarisca l’autenticita’ di questi hadith: 1) “Chiunque performi Hajj alla Casa (Ka’bah) e non mi visita è rude.” 2) “Quando qualcuno mi visita dopo la mia morte, è come se mi avesse visitato durante tutta la mia vita.” 3) "Chiunque mi visiti in Al-Madinah, cercando la ricompensa di Allaah, io saro’ per lui intercessore e testimone nel Giorno del Giudizio. ". Questi Hadith sono stati menzionati in molti libri ; comunque, alcuni li accettano mentre altri li considerano deboli.

    Risposta:


    Il primo Hadith è raccolto da Ibn ‘Adi e Ad-Daraqutni con una catena che porta ad ‘Abdullah bin ‘Umar, che Allah si compiaccia di loro, ed in queste parole: “Chiunque performi Hajj ma non mi visita è stato rude nei miei confronti.” E’ una narrazione debole, ed alcuni dicono sia fabbricata – una bugia, perchè Muhammad bin An-Nu’man bin Shibl Al-Bahili lo riporto’ da suo padre, ed entrambe le narrazioni sono considerate estremamente deboli. Ad-Daraqutni disse, “Il difetto in questa catena è nel figlio di Nu’man e non in Nu’man stesso.” Al-Bazzar inoltre riporto’ questo Hadith, ma nella sua catena c’è Ibrahim Al-Ghaffari, ed egli è debole (come narratore). E finalmente, Al-Bayhaqi riporto’ questo Hadith con l’autorizzazione di ‘Umar, e disse, “La sua catena è sconosciuta.”


    Ad-Daraqutni riporto’ anche il secondo Hadith, “Da un uomo della famiglia di Hatib, dal Profeta :saw: .” Con le parole sopra menzionate, e c’è un narratore sconosciuto in quella catena. Abu Ya’la lo registro’ nel suo Musnad ed Ibn ‘Adi nel suo Kamil, ma Hafs bin [Abu] Dawud è nella loro narrazione, ed egli è debole.


    Il terzo Hadith è attribuito ad Anas bin Malik, che Allah si compiaccia di lui, dal Profeta :saw: . Ad ogni modo, Sulaiman bin Zaid Al-Ka’bi è uno dei suoi narratori, ed egli è debole. E’ anche riportato con una catena riferita ad ‘Umar, ed in essa c’è un narratore sconosciuto.


    Con questo, ci sono autentici Hadith che menzionano la riflessione sulla morte e l’Aldila’, e le suppliche per i morti. Ma ogni Hadith riguardo la visita alla tomba del Profeta :saw: è molto debole, ed alcuni di essi possono essere anche fabbricati. [1] E chiunque voglia visitare tombe in generale o la tomba del Profeta :saw: deve seguire specificamente le linee di guida della Shari’ah – visitando per riflettere sulla morte e l’Aldila’, supplicando per il morto; mandando preghiere al Profeta :saw: , chiedendo ad Allah Il Potente di essere lieto dei suoi due Compagni; facendo tutto cio’ senza fare un viaggio specificamente per visitare la tomba – o per rendere la sua visita legislata e con la speranza che sia ricompensata.


    Se si inizia un viaggio proprio per visitare una tomba, anche quella del Profeta :saw: , allora questo non è permesso, perchè il Profeta :saw: disse,

    " Non metterti in viaggio ad eccezione che sia fatto per visitare i tre Masjid: Al-Masjid Al-Haram (a Makkah), il mio Masjid (a Madinah), e Al-Masjid Al-Aqsa (a Gerusalemme)." (Al-Bukhari no. 1189 e Muslim no. 1397)



    Ed in un altro Hadith, il Profeta :saw: disse,

    "Non rendete la mia tomba un ‘Id (luogo di visite abituali), e non fate delle vostre case delle tombe (non pregando e non ricordando Allah in esse) . E pregate per me [2], in realta’ i vostri saluti mi raggiungeranno, non importa dove siate. "(Abu Dawud no. 2042 ed Ahmad 2/367)


    Ed Allah ne sa di piu’.


    ____________________________

    [1] Lo Shaykh, che Allah abbia misericordia di lui, si riferisce alle narrazioni del Profeta :saw: , non alle narrazioni riguardo ai Compagni, che Allah si compiaccia di loro, visitanto la tomba del Profeta :saw: .

    [2] Dicendo, "Allaahumma salli 'ala Muhammadin wa 'ala ali Muhammad"


    Shaykh `Abdul-`Azeez Bin Baz
    Fatawa Islamiyah, Vol. 7, Pages 163-165, DARUSSALAM


    traduzione di Ukht1 - che Allah mi perdoni per qualsiasi errore insh'Allah

Share This Page