Fatawa an-nisa'a

Discussion in 'Donne, Famiglia & Matrimonio' started by Ismail Albani, Jul 12, 2008.

  1. Ismail Albani
    Offline

    Ismail Albani Tasfiyah wa Tarbiyah

    Joined:
    Oct 3, 2007
    Messages:
    450
    Likes Received:
    42
    Trophy Points:
    38
    Gender:
    Male
    Ratings Received:
    +43 / 0
    Consiglio per le donne chiamante​

    Shaykh Salih al Fawzan, hafidhahullah.​


    Domanda:

    Una donna domanda e chiede una parola di guida per le sorelle chiamante con lo scopo che esse consigliano le loro sorelle in mezzo alle donne.

    Risposta:

    La donna deve temere Allah Azza wa Jall e di imparare prima di chiamare. Quindi bisogna imparare prima di chiamare. Perché se l'uomo chiama senza avere sapienza, capita di fare illecito qualcosa che è lecito, o fa lecito qualcosa che è illecito, o crede la verità come falso o il falso come verità. E questo a causa della sua ignoranza. Perciò è dovere degli uomini e delle donne di imparare prima di chiamare ad Allah. Allah Ta'ala dice:

    Di': “Ecco la mia via: invito ad Allah in tutta chiarezza, io stesso e coloro che mi seguono.
    [Yûsuf:108]

    Cioè con sapienza sicura.

    Allah Jal wa A'ala, altrettanto dice:

    Chiama al sentiero del tuo Signore con la saggezza e la buona parola e discuti con loro nella maniera migliore.[An-Nahl:125]

    Chi è colui che può chiamare con saggezza e discutere con le buone maniere?

    Sono solo coloro che hanno sapienza. Di conseguenza il chiamante e la chiamante devono senz'altro imparare per prima, e quando l'uomo acquisisce la sapienza necessaria la quale ti fa diventare capace per chiamare, allora lui invita verso Allah nel modo che ha menzionato Allah: con saggezza, bel consiglio e polemica nella maniera migliore.



    Dal video "La responsabilita dei sapienti e dei chiamanti", alcuni frammenti li potete vedere qui
  2. Ismail Albani
    Offline

    Ismail Albani Tasfiyah wa Tarbiyah

    Joined:
    Oct 3, 2007
    Messages:
    450
    Likes Received:
    42
    Trophy Points:
    38
    Gender:
    Male
    Ratings Received:
    +43 / 0
    Il lavoro della donna in un ambiente senza la presenza del mahram
    Shaykh Abdul-Aziz ibn Baz rahimahullah
    Fatawa an-Nadthari wal-Khalwati wal-Ikhtilat p.67-69

    Domanda:

    La mia domanda riguarda il lavoro della donna e la sua permanenza in un altro paese senza la presenza del mahram, tenendo conto che io attualmente lavoro qui (Arabia Saudita) in un posto con solo donne. Io abito negli ambienti offerti dalla ditta esclusivamente per solo donne, walhamdulillah, in assenza di misto o qualcos'altro che irrita Allah, sia in lavoro che nell'abitazione. Qual è la sentenza della Shari'ah sul mio stato e la mia permanenza senza un mahram ? Tenendo conto due cose: per primo, mi sono rivolta ad Allah con molte du'a di guidarmi (istiharah), prima di venire qui, e lo sento che Allah mi ha alleggerito molte questioni; il secondo: la situazione nel mio paese, dove c'è misto tra uomini e donne e comportamenti immorali nel lavoro, non incoraggiano il musulmano devoto di lavorare lì. Cosa pensate ?

    Risposta:

    Chiediamo ad Allah per noi e per te di darti successo e miglioramento della situazione sempre. Per quanto riguarda il tuo comportamento, non contiene nessun tipo di problema, perché la permanenza della donna in un paese senza mahram, non costituisce problema o danno, particolarmente se non è minacciata da qualche pericolo essendo che lavora in un ambiente con solo donne o in un reparto esclusivo per le donne, cosa che è permesso da Allah. In tutto ciò non c'è problema. Il divieto riguarda il viaggio da sola, perciò non viaggiare senza mahram, sia in andata che di ritorno. Se hai viaggiato dal tuo paese senza mahram, hai il dovere di pentirti da Allah, chiederLi perdono e di non ripeterlo più. Se desideri viaggiare, senz'altro devi avere un accompagnatore mahram. Perciò abbi pazienza finché ti sia possibile il mahram, perché il Profeta, sal-lAllahu aleyhi wa sal-lam, ha detto: "Non viaggi la donna tranne che con mahram".
    Se ti sarà possibile il mahram, sia dai parenti o tramite le unioni matrimoniali, la questione è in mano di Allah. Ma tu cerca per quanto puoi, finché ti assicuri un accompagnatore mahram. Mentre la tua permanenza attuale in compagnia di donne e in un lavoro lecito, non costituisce nessun tipo di problema, walhamdulillah. Senza dubbio che il viaggio della donna senza mahram è qualcosa di pericoloso e fitnah, perciò consigliamo le sorelle, per amore di Allah, ti preservarsi da questa opera e di non viaggiare senza mahram.
    Inoltre attiriamo l'attenzione dal misto con gli uomini o il lavoro assieme a loro, o appartarsi con loro. Dovete proteggervi da tutte queste, sia in ospedale o altrove. Il mio consiglio per tutti è di non viaggiare la donna senza mahram, di non lavorare in misto con uomini e di non appartarsi una donna con un uomo che non è un suo mahram, perché è dalle cause della fitnah. Il Profeta, sal-lAllahu aleyhi wa sal-lam, ha detto:"In ogni apparto di un uomo con una donna, il terzo con loro è shaytan"
    Lo scopo è che la donna e il suo responsabile hanno il dovere di fare attenzione a preservare l'onore ed allontanarsi dalle cause della fitnah. Mentre per quanto riguarda il lavoro, è permesso alla donna di lavorare in ambiente e compagnie di donne in lavori leciti, che non gli danneggiano la religione e che non causa fitnah con gli uomini.
  3. Ismail Albani
    Offline

    Ismail Albani Tasfiyah wa Tarbiyah

    Joined:
    Oct 3, 2007
    Messages:
    450
    Likes Received:
    42
    Trophy Points:
    38
    Gender:
    Male
    Ratings Received:
    +43 / 0
    Farsi visitare da un medico uomo
    [Fatawa wa rasail di Shaykh Uthaymin; 3/846]
    Domanda:

    Qual è il punto di vista islamico riguardo alla donna che è obbligata a farsi visitare da un medico uomo, in quanto deve mostrare alcune parti del suo corpo ?

    Risposta:

    I sapienti dicono che non c'è problema se la donna si fa visitare da un medico uomo se non ha un altra possibilità e se non c'è una donna (medico) che possa farlo.
    Perciò, le è permesso mostrare tutte le parti del suo corpo che ha bisogno di curare, ma ad una condizione, che sia accompagnata da un Mahram, il che vuol dire, che non sia sola con il medico, perché questo è proibito.
    I sapienti, che Allah abbia misericordia di loro, hanno estratto questo permesso, perché la proibizione in origine era relativa alle possibilità e in questo caso, la proibizione cade a causa della necessità [non essendoci la possibilità di un medico donna].
  4. AlbaneeMuslimah
    Offline

    AlbaneeMuslimah Junior Member

    Joined:
    Jan 22, 2007
    Messages:
    73
    Likes Received:
    1
    Trophy Points:
    18
    Gender:
    Female
    Location:
    Italy
    Home page:
    Ratings Received:
    +1 / 0
    Gocce di sangue dopo aver effettuato ghusl

    Domanda:
    Ho notato che a volte, dopo aver effettuato il ghusl in seguito alle mestruazioni, durate per un periodo normale di cinque giorni, ho una perdita di qualche goccia. Ciò si verifica subito dopo aver fatto ghusl. Dopo di che, non esce nient'altro. Non so cosa fare. Devo considerare il mio ciclo mestruale normale di cinque giorni e semplicemente ignorare ciò che avviene dopo e continuare a pregare e digiunare? O devo considerare quel giorno parte del ciclo mestruale e quindi non pregare o digiunare? Ho notato che questo non accade sempre, ma solo ogni due o tre, o più, cicli mensili. Spero di trarre beneficio da questa questione.

    Risposta:
    Se ciò che esce dopo il suo lavaggio è di colore giallo o marrone, non è da prendere in considerazione [come mestruazioni] e si applica la stessa sentenza delle urine. Tuttavia, se questo è chiaramente sangue, deve essere considerato parte delle mestruazioni e si deve ripetere il ghusl in base a quanto detto da Umm 'Atiyah, una delle sahabiyat del Messaggero di Allah (sal-Allahu 'aleihi wa sallam ), che ha detto, "Noi non consideravamo le perdite giallastre o marroni dopo esserci purificate [dalle mestruazioni].

    Sheikh Ibn Baz
    Fatawa al-Mar'ah
  5. AlbaneeMuslimah
    Offline

    AlbaneeMuslimah Junior Member

    Joined:
    Jan 22, 2007
    Messages:
    73
    Likes Received:
    1
    Trophy Points:
    18
    Gender:
    Female
    Location:
    Italy
    Home page:
    Ratings Received:
    +1 / 0
    Se le mestruazioni terminano prima del tramonto, si deve pregare Dhuhr e ‘Asr?


    Domanda:
    Quando una donna mestruata diventa pura prima dell’alba, è obbligatorio [per lei] eseguire le preghiere del Maghrib e del ‘Isha? Allo stesso modo, se lei diventa pura prima del tramonto, è obbligata ad eseguire le preghiere di Dhuhr e ‘Asr?

    Risposta:
    Se una donna mestruata o con sanguinamento post-partum diventa pura prima del tramonto, è obbligatorio per lei l’esecuzione di entrambe le preghiere di Dhuhr e ‘Asr secondo il parere più sostenuto tra gli studiosi. Simile è il caso, se diventa pura prima dell’alba. In tal caso, essa deve eseguire le preghiere del Maghrib e del ‘Isha. Questo è stato raccontato da ‘Abdur-Rahman Ibn ‘Auf e ‘Abdullah Ibn ‘Abbas. Questo è il parere della maggioranza degli studiosi. Allo stesso modo, se una donna con mestruazioni o con sanguinamento post-partum diventa pura prima dell’alba, è obbligatorio per lei eseguire la preghiera del Fajr.

    E la guida proviene solo da Allah.

    Sheikh Ibn Baz
    Fatawa al-Mar’ah
  6. AlbaneeMuslimah
    Offline

    AlbaneeMuslimah Junior Member

    Joined:
    Jan 22, 2007
    Messages:
    73
    Likes Received:
    1
    Trophy Points:
    18
    Gender:
    Female
    Location:
    Italy
    Home page:
    Ratings Received:
    +1 / 0
    La preghiera di una donna durante le mestruazioni

    Domanda:
    Mentre ero in preghiera, sono iniziate le mie mestruazioni. Che cosa devo fare? Devo ripetere le preghiere [che ho perso] durante il periodo mestruale?

    Risposta: Se le mestruazioni sono iniziate dopo l'inizio del tempo di una preghiera, per esempio, se iniziano mezz'ora dopo mezzogiorno, allora è necessario che si ripeta la preghiera al termine della perdita di sangue, dato che la preghiera era già iniziata quando eri in stato di purezza.
    Questo è basato sulla dichiarazione di Allah :

    " In verità, per il credente, l'orazione è un obbligo in tempi ben determinati." ( Sura An-Nisâ' :103)

    Non devi sostituire le preghiere perse mentre avevi le mestruazioni. Questo si basa sul lungo hadith in cui il Profeta (sal-Allahu 'aleihi wa sallam) ha detto:

    «Non è forse vero che quando menstruate, non pregate o digiunate?».

    Vi è consenso fra i studiosi che le preghiere perse durante le mestruazioni non siano da rifare. Tuttavia, se la donna diventa pura [la perdita di sangue si ferma], e si ha abbastanza tempo per pregare una rak'ah o più di una preghiera, si deve pregare la preghiera del tempo durante il quale ella diventa pura. Questo si basa sul hadith del Messaggero di Allah (sal-Allahu 'aleihi wa sallam):

    «Chiunque raggiunga una rak'ah della preghiera del 'Asr prima del tramonto ha raggiunto la preghiera del 'Asr ».

    Se la donna diventa pura durante il periodo del 'Asr o prima del sorgere del sole, e c'è il tempo necessario prima del tramonto o del sorgere del sole per pregare una raka'ah, allora ella prega il 'Asr nel primo caso ed il Fajr nel secondo caso.

    Sheikh Ibn 'Uthaymin
    Fatawa al-Mar'ah
  7. mujahidamuslima
    Offline

    mujahidamuslima Salafi Muslima

    Joined:
    Jun 20, 2008
    Messages:
    161
    Likes Received:
    1
    Trophy Points:
    0
    Gender:
    Female
    Home page:
    Ratings Received:
    +1 / 0
    stringere la mano ad una donna verso la quale non si è mahram

    bismiLlahi arRahmani arRahim


    STRINGERE LA MANO AD UNA DONNA VERSO LA QUALE NON SI E' MAHRAM

    domanda: perchè l'Islam ha proibito la stretta di mano con una donna per la quale non si è mahram? E il wudhu di qualcuno viene annullato se stringe la mano di una donna senza desiderio?

    risposta: l'Islam ha proibito questo (la stretta di mano con una donna per la quale non si è mahram) poichè di tutta la fitnah che esiste, per un uomo la fitnah più grande è toccare la pelle di una donna (ajnabiyyah); e tutto ciò che induce a qualche fitnah è stato legislativamente proibito. Quindi, viene consigliato di sviare lo sguardo come misura preventiva. Se uno tocca la propria moglie, questo non annulla il wudhu. Anche se viene fatto con desiderio, fino a che il liquido prostatico (mathi) o lo sperma (mani) è eiaculato. Allora si è poi obbligati a fare ghusl, solo se lo sperma è eiaculato; se è semplicemente mathi (liquido prostatico) allora è sufficiente lavare le parti intime e compiere wudhu.


    Shaykh Ibn 'Uthaymin (rahimahuLlahu), Fatawa an-Nadthar wal-Khulwah wal-Ikhtilat, pag.10
  8. mujahidamuslima
    Offline

    mujahidamuslima Salafi Muslima

    Joined:
    Jun 20, 2008
    Messages:
    161
    Likes Received:
    1
    Trophy Points:
    0
    Gender:
    Female
    Home page:
    Ratings Received:
    +1 / 0
    non è permesso ad una donna stringere la mano di un uomo non maharam

    bismiLlahi arRahmani arRahim


    NON E' PERMESSO AD UNA DONNA STRINGERE LA MANO DI UNO UOMO NON MAHRAM

    domanda: alcune popolazioni hanno delle consuetudini che vanno contro la pura Shari'ah. Ad esempio in alcuni posti è cosa abituale, per gli ospiti, stringere la mano della padrona di casa femmina. Se non lo fai, vieni indotto a molti problemi e la gente lo capirà in maniera diversa. Qual è la migliore pratica da seguire in tali circostanze?

    risposta: stringere la mano di una donna per la quale non si è mahram, non è permesso. Questo è basato su ciò che è confermato dal Profeta (salla Allahu alayhi wa sallam) il quale disse, quando le donne gli davano la promessa di fedeltà:

    "Non stringo le mani delle donne"

    E' anche confermato che 'Aisha disse:

    "Per Allah, la mano del Profeta di Allah (salla Allahu alayhi wa sallam) non ha mai toccato un'altra donna (eccetto le sue mogli). Egli era solito prendere le loro promesse soltanto verbalmente"

    Allah ha detto:

    "Invero nel Messaggero di Allah avete un buon esempio da seguire per chi spera nell'incontro con Allah e nell'ultimo Giorno e ricorda Allah molto" (Sura Al-'Ahzab, 21)

    Inoltre, stringere la mano tra una donna e un uomo non mahram è uno dei mezzi che inducono alla tentazione per entrambi loro ed è obbligatorio evitarlo. Non c'è nessun danno nel salutarsi solo verbalmente senza stringersi la mano. Qualsiasi discorso di dubbia natura o leggero discorso, deve essere evitato. Questo è basato sull'affermazione di Allah:

    "O mogli del Profeta! Voi non siete come le altre donne. Se volete comportarvi in modo devoto, non siate accondiscendenti nei vostri discorsi, affinchè non vi desideri chi ha una malattia nel cuore, ma parlate in maniera conveniente" (Sura Al-'Ahzab, 32)

    Durante il tempo del Profeta (salla Allahu alayhi wa sallam) le donne lo salutavano e gli facevano domande su ciò che le riguardava. Questo è anche il modo in cui chiedevano ai Compagni del Profeta (salla Allahu alayhi wa sallam) domande riguardo materie di loro interesse. Non vi è alcun danno nelle donne che stringono la mano ad un uomo mahram, così come il loro padre o gli zii paterni o gli zii materni e così via.



    Shaykh Ibn Baz (rahimahuLlah), Fatawa al-Mar'ah
  9. ummaymanabd
    Offline

    ummaymanabd Junior Member

    Joined:
    Jul 10, 2008
    Messages:
    18
    Likes Received:
    0
    Trophy Points:
    11
    Gender:
    Female
    Ratings Received:
    +0 / 0

    Salam aleikum cara sorella...
    Che Allah sia contento di te..

    Allora, io, sinceramente su questo argomento sono un po confusa...Ce chi dice che dopo il ghusl si esegue la preghiera che e entrata a quell'ora, perche per gli altre preghiere da prima non ero ancora pura...Vorrei, inshaallah, approfundire su questa tema :shymuslima1:

  10. AlbaneeMuslimah
    Offline

    AlbaneeMuslimah Junior Member

    Joined:
    Jan 22, 2007
    Messages:
    73
    Likes Received:
    1
    Trophy Points:
    18
    Gender:
    Female
    Location:
    Italy
    Home page:
    Ratings Received:
    +1 / 0
    Wa aleikum salam wa rhmatullahi wa barakatuhu sorella Aiscia!

    Ti capisco benissimo, perché la mia traduzione partì proprio perché anch'io rimasi un po' perplessa leggendo la fatwa....Anch'io sapevo che si deve fare ghusl e pregare la salat del tempo in cui si è diventate pure. Ma avendo letto la fatwa proveremo inshaAllah ad agire così, in fin dei conti non ci costerà niente. E che Allah subhanahu wa ta'ala ci perdoni per la nostra non sapienza!

    Se qualche sorella o fratello ha la possibilità di domandare a chi studia il fiqh sulla questione, li saremo molto grati degli ulteriori chiarimenti. Adesso mi sorge la domanda: E le preghiere che non abbiamo fatto senza saperlo, le dobbiamo completare?

    JazakumAllahu khairan a chi ci chiarirà!


    :wasalam:
  11. mujahidamuslima
    Offline

    mujahidamuslima Salafi Muslima

    Joined:
    Jun 20, 2008
    Messages:
    161
    Likes Received:
    1
    Trophy Points:
    0
    Gender:
    Female
    Home page:
    Ratings Received:
    +1 / 0
    il divieto per le donne di indossare i pantaloni...

    bismiLlai arRahmani arRahim


    IL DIVIETO PER LE DONNE DI INDOSSARE I PANTALONI


    Shaykh AbdAllah Ibn al Rahman al Jibrin, al-Nukhbah min al-Fatawa al-Nasaiyyah - pag.30

    Al Shaykh fu chiesto il responso sulle donne che indossano i jeans. Lui ha risposto: "Come per le donne (non è permesso) indossare i pantaloni, questo non è permesso. Anche se lei è da sola o davanti ad un'altra donna o davanti a suo marito, eccetto se si trova in una stanza chiusa soltanto con suo marito. A parte quello, non è permesso poichè mostra i dettagli del suo corpo e la fa abituare a quei vestiti. Perciò non e affatto permesso indossare tali vestiti."

    Shaykh Ibn Baz, Majmu Fatawa wa Maqalat Mutanawwiah li Samahat - vol.9, pag.43

    Al Shaykh è stato chiesto cosa ne pensa delle donne che indossano i pantaloni. Lui ha risposto: "Il nostro avviso è che le donne non dovrebbero indossare i pantaloni poichè questo è il vestito delle donne kafir, quindi non dovrebbero indossarli. Una donna dovrebbe solo indossare abiti femminili o i vestiti del proprio paese; non dovrebbe essere deviata da quello. Dovrebbe sforzarsi di vestire nascondendosi (coprendosi) con abiti modesti che non siano stretti o attraverso i quali si veda (trasparenti), ma che la coprano e che non mostrino la forma del corpo e che non assomoglino ai vestiti dei kuffar o degli uomini, o vestiti di popolarità e di vanità."

    Shaykh 'Uthaymin, Majmu Fatawa wa Rasail - parte 12, pag.287

    "Penso che la donna non dovrebbe affatto indossare i pantaloni, anche se non c'è nessuno con lei ad eccezione di suo marito, poichè questo significa imitare gli uomini e il Rasul (salla Alahu alayhi wa sallam) ha maledetto le donne che imitano gli uomini."

    Shaykh 'Uthaymin, Majallat al-Dawah - 1/1476

    "Penso che i Musulamani non dovrebbero inseguire quelle mode e quegli stili di vestiti che ci arrivano di qua e di là. Molti di questi, così come i vestiti molto stretti e corti, o i vestiti con colori accesi, sono incompatibili con l'abbigliamento Islamico che implica che la donna sia completamente coperta. Questo include i pantaloni, poichè essi mostrano le taglie delle gambe della donna, della pancia e della vita...etc..."

    Shaykh 'Uthaymin, Silsilah Kitab ad-Da'wah (12), al-Fatawa - vol.3, pag.189-190

    domanda: alcune donne vestono le proprie giovani figlie in pantaloni, dopodichè le vestono in un 'aba'ah (lungo abito che copre l'esterno del corpo della donna, dalla testa ai piedi). Qual è il responso riguardo ciò?

    risposta: io sono dell'opinione che le giovani ragazze non dovrebbero essere vestite in pantaloni, poichè da un certo punto di vista questo si allontana dalla loro umiltà e da un'altro punto di vista esiste una regola tra la gente della conoscenza, cioè qualsiasi cosa sia haram da indossare per le donne anziane, è anche haram da indossare per le giovani donne; in quel caso, io sono dell'opinione che le giovani ragazze non dovrebbero essere vestite in pantaloni, anche se sono coperte con un 'aba'ah.

    Permanent Committe for Islamic Research and Fatawa, Fatwa al-Lajnah al-Daimah (17/102)

    "Non è permesso per le donne indossare i pantaloni, poichè ciò porta le donne ad assomigliare agli uomini."


    (possa Allah, subhanahu wa Ta'ala, perdonare qualsiasi mio errore commesso nella traduzione e nella trascrizione del testo)
  12. mujahidamuslima
    Offline

    mujahidamuslima Salafi Muslima

    Joined:
    Jun 20, 2008
    Messages:
    161
    Likes Received:
    1
    Trophy Points:
    0
    Gender:
    Female
    Home page:
    Ratings Received:
    +1 / 0
    il hijiab delle giovani ragazze...

    bismiLlahi arRahmani arRahim


    IL HIJIAB DI UNA GIOVANE RAGAZZA

    domanda: qual è il responso riguardo le giovani ragazze che non hanno raggiunto l'età della pubertà? E' loro permesso uscire senza coprirsi? Possono pregare senza indossare una copertura della testa'

    risposta: è un dovere che i loro tutori le allevino e insegnino loro le maniere dell'Islam. Essi dovrebbero dire loro di non uscire fuori se non hanno coperto i propri corpi. Allo scopo di evitare ogni tentazione e al fine di ottenere che si abituino ai modi casti, così che non siano una fonte di diffusione del male. Essi (i tutori) dovrebbero ordinare loro di pregare con il capo coperto. Se pregano senza, le loro preghiere non sono accettate. Questo perchè il Profeta (salla Allahu alayhi wa sallam) ha detto "Allah non accetta la preghiera di una donna che abbia raggiunto l'età della pubertà, se non indossa una copertura della testa (khimar)" Questo è riportato da at-Tirmidhi, Ahmad, Abu Dawud e Ibn Majah.


    The Permanent Committe for Islamic Research and Fatawa, "Fatawa al-Mar'ah"
  13. mujahidamuslima
    Offline

    mujahidamuslima Salafi Muslima

    Joined:
    Jun 20, 2008
    Messages:
    161
    Likes Received:
    1
    Trophy Points:
    0
    Gender:
    Female
    Home page:
    Ratings Received:
    +1 / 0
    le donne musulmane di quella terra non devono obbedire al suo governante...

    bismiLlahi arRahmani arRahim


    LE DONNE MUSULMANE DI QUELLA TERRA NON DEVONO OBBEDIRE AL SUO GOVERNANTE

    domanda: è stata approvata una legge dai governanti di una terra Musulmana, che costringe le giovani donne e tutte le donne a rimuovere i loro hijab, in particolare le loro coperture del viso. E’ ammissibile per me eseguire tale ordine? Dovreste anche rendervi conto che colei che si rifiuta di obbedire a tale comando, verrà punita, ad esempio, con l’allontanamento dal lavoro o dalla scuola o con la reclusione.

    risposta: questo processo in cui è caduto il suo paese, è di quegli eventi da cui i servi sono testati e provati. Allah ha detto nel Qur’an:

    “Non pensi la gente che sarà lasciata sola perché dicono ‘Noi crediamo’ e non saranno messi alla prova. E infatti abbiamo messo alla prova coloro che vennero prima di loro. Allah certamente conosce la verità di quelli che sono veri e certamente conosce la falsità di quelli che sono bugiardi” [Sura Al-Ankabut, 2-3]

    Secondo la mia opinione, è obbligatorio per le sorelle Musulmane di quella terra rifiutare di obbedire ai governanti in quello che ordinano di male. Questo poiché non esiste obbedienza al male. Allah dice:

    “O voi che credete! Obbedite ad Allah e obbedite al Suo Messaggero e a quelli di voi che hanno autorità” [Sura An-Nisa, 59]

    Se si riflette su questo versetto, si nota che Allah ha dichiarato “Obbedite ad Allah e al Suo Messaggero e a quelli di voi che hanno autorità”. Cioè, la parola “obbedire” non è direttamente ripetuta prima di “quelli di voi che hanno autorità”. Questo indica che l’obbedienza a coloro che hanno autorità è subordinata all’obbedienza ad Allah e al Suo Messaggero. Se i loro ordini sono in contraddizione con l’obbedienza ad Allah e al Suo Messaggero, allora non devono essere ascoltati o obbediti in quella materia che hanno ordinato.
    ”Non vi è alcuna obbedienza al creato se si tratta di disobbedienza al Creatore”.
    Il male che tali donne devono affrontare in questa materia, è parte di ciò per cui devono essere pazienti. Devono cercare l’aiuto di Allah per essere pazienti. Chiediamo ad Allah di guidare i loro leader alla verità.
    Non penso che tale obbligo possa esistere, a meno che la donna lasci la sua casa. Nella sua casa, non è possibile che possano obbligarla ad una tale cosa. Di conseguenza, le sorelle devono cercare di rimanere nelle loro case fino a quando la questione non è rettificata. Se i suoi studi comportano una disobbedienza ad Allah, allora i suoi studi non sono ammissibili. Piuttosto, dovrebbe studiare ciò di cui ha bisogno per la sua religione e per le esigenze terrene e di solito questo può essere fatto nel suo nucleo familiare.
    In sintesi, non è mai permesso obbedire ai governanti in un ordine che è un male e che è sbagliato di per sé.



    Shaykh Ibn ‘Uthaymin, Fatawa al-Mar’ah
  14. Ismail Albani
    Offline

    Ismail Albani Tasfiyah wa Tarbiyah

    Joined:
    Oct 3, 2007
    Messages:
    450
    Likes Received:
    42
    Trophy Points:
    38
    Gender:
    Male
    Ratings Received:
    +43 / 0
    Negati i diritti delle donne in Arabia Saudita ?

    Domanda:

    Nobile shaykh! Il Messaggero di Allah, sal-lAllahu aleyhi wa sal-lam, ci ha avvisati sulla fitnah delle donne, mentre in quest'ultimi tempi è aumentato la collaborazione dei propagandisti che alla donna gli sono negati i diritti e propagandano di dare a lei i suoi diritti, tramite la stampa e la media. Speriamo dalla sua eminenza di dare una risposta attendibile a loro, dove purtroppo, in mezzo a loro trovi molti dai nostri figli e che parlano la nostra lingua.

    Risposta:

    Tutte queste organizzazioni sono di un tipo e ogni cosa che esce da loro è simile; questa è l'organizzazione del male, quest'altra dell'ateismo, un'altra dell'allontanamento (dalla verità): tutte queste sono uno. Ogni cosa che esce da loro sul cambiare i programmi scolastici, o sulle donne, o sul giudizio con la Shari'ah Islamica, tutte queste sono questioni simili, che escono dalla stessa ditta e si producono dalla stessa fabbrica. Perciò non ci meravigliammo che da loro escono tale cose. Ma il nostro dovere è di rivolgersi ad Allah con du'a che Egli aiuti la religione, che alzi la sua parola e di sconfiggere i suoi nemici! Dobbiamo cercare di fare molte du'a, ed Allah è vicino e risponde alle du'a, Subhanuhu wa Ta'ala. Lo stesso, dobbiamo consigliare anche i capi dello stato. Chi ha la possibilità di consigliare i capi dello stato, ha il dovere di consigliare loro. Invece chi non può e non può andare da loro, egli si collega con coloro che possono collegarsi coi capi dello stato e informa loro su queste questioni, come pure dà a loro le soluzioni possibili che lui pensa.


    Shaykh Salih al-Fawzan

    Dal video "La responsabilita dei sapienti e dei chiamanti"; domanda/risposta nr.8
  15. Ismail Albani
    Offline

    Ismail Albani Tasfiyah wa Tarbiyah

    Joined:
    Oct 3, 2007
    Messages:
    450
    Likes Received:
    42
    Trophy Points:
    38
    Gender:
    Male
    Ratings Received:
    +43 / 0
    Usare gli anashid nei matrimoni

    Domanda:

    Quale sentenza ha il battimani delle donne nei matrimoni quando essi li accompagna il canto degli anashid islamici?

    Risposta:

    Innanzitutto possiamo dire che la denominazione di questi anashid come "islamici" e l'uso nei matrimoni non è permesso, poiché la religione islamica è religione di preocupazione e di lavoro. La denominazione "anashid islamici" non è denominazione al posto giusto e la gente non dovrebbero usare questi anashid, perché in loro potrebbero esserci parole di Allah accompagnandosi con battimani. Il battimani ed altre cose che possono accompagnare gli anashid, tutte queste fanno parte dei morali dei sufi.

    A proposito dei politeisti, Allah, l'Altissimo, ha detto: "La loro adorazione presso la Casa, non è altro che sibili e battimani". [Al-'Anfâl: 35] Quindi, il battimani accompagnato con "anashid islamici" non è permesso, perché in verità questi anashid sono canzoni e questa cosa viene attribuito all'Islam.



    Shaykh ‘Abdul-’Aziz Ibn ‘Abdullah Aal ash-Shaykh.

    Fonte: Majallat ad-Da'wah, nr. 1706 15/5/1420H
  16. Ismail Albani
    Offline

    Ismail Albani Tasfiyah wa Tarbiyah

    Joined:
    Oct 3, 2007
    Messages:
    450
    Likes Received:
    42
    Trophy Points:
    38
    Gender:
    Male
    Ratings Received:
    +43 / 0
    Viaggiare in aereo senza mahram

    Domanda:

    Qual è la sentenza per la donna che viaggia in aereo senza avere mahram (un accompagnatore legittimo secondo la Shari'ah)?

    Risposta:

    Per Allah - Colui per il Quale sto emettendo questa sentenza - che questo non è permesso.



    Shaykh ‘Abdul-’Aziz Ibn ‘Abdullah Aal ash-Shaykh.

    Fonte: al-daawah.net
  17. um muhammad al-mahdi
    sunnah
    Offline

    um muhammad al-mahdi لا اله الا الله محمد رسول الله Staff Member

    Joined:
    May 17, 2007
    Messages:
    3,425
    Likes Received:
    345
    Trophy Points:
    93
    Gender:
    Female
    Location:
    England
    Home page:
    Ratings Received:
    +537 / 3
  18. um muhammad al-mahdi
    sunnah
    Offline

    um muhammad al-mahdi لا اله الا الله محمد رسول الله Staff Member

    Joined:
    May 17, 2007
    Messages:
    3,425
    Likes Received:
    345
    Trophy Points:
    93
    Gender:
    Female
    Location:
    England
    Home page:
    Ratings Received:
    +537 / 3
    Una donna non dovrebbe visitare le tombe


    Domanda:

    Qual è la regola islamica per le donne che vogliono visitare le tombe?

    Risposta:

    Non è ammissibile per le donne visitare le tombe, perché il Messaggero Salallaahu alayhi wasallam ha maledetto quelle donne che visitano le tombe, perché potrebbero creare problemi, sono una tentazione e la pazienza di una donna è poca. Pertanto è da Allaah e la Sua Beneficenza che Egli ha vietato loro di visitare le tombe, in modo che non siano né una fonte di prova (per altri), né mettano alla prova se stesse. Possa Allaah migliorare la situazione di tutti noi.

    Shaykh 'Abdul-'Azeez Bin Baz
    Fatawa Islamiyah, vol.1, p.167, DARUSSALAM


    tradotto da Ukht1 - che Allah mi perdoni per qualsiasi errore insh'Allah!
  19. um muhammad al-mahdi
    sunnah
    Offline

    um muhammad al-mahdi لا اله الا الله محمد رسول الله Staff Member

    Joined:
    May 17, 2007
    Messages:
    3,425
    Likes Received:
    345
    Trophy Points:
    93
    Gender:
    Female
    Location:
    England
    Home page:
    Ratings Received:
    +537 / 3
    Donne e Insegnamento

    Donne e Insegnamento

    Lode ad Allah.

    Le donne possono imparare la loro religione e ciò che potrebbe esser loro utile nella loro vita di mogli e madri. Poi, se una donna ne è in grado e le circostanze sono adatte, può apprendere anche altre cose. Non vi è alcun motivo per il quale non dovrebbe imparare la professione dell'insegnamento, se insegna in scuole femminili o in casa propria.

    Una donna può anche studiare medicina e infermieristica, specie nel campo delle malattie delle donne (ginecologia), in modo tale che possa diventare un medico o un infermiera per le donne, e le donne non siano costrette ad andare da un medico uomo.

    E' lecito per una donna rappresentare un'altra persona in un caso, quindi è lecito per lei essere un avvocato, perché gli avvocati rappresentano gli imputati. Tuttavia, il campo del diritto al giorno d'oggi ha preso una strada sbagliata. Inoltre, l'avvocato deve mescolarsi ai convenuti e in tribunale, ecc, e le donne non sono autorizzate a fare nessuna di queste cose. Quindi non è appropriato per le donne diventare avvocati finché le cose restano come sono.

    Wilaayat al-Mar’ah fi’l-Fiqh al-Islami pag. 690

    tradotto da Um Muhammad Al-Mahdi
  20. besmiralalbani
    Offline

    besmiralalbani Think for yourself

    Joined:
    Dec 16, 2009
    Messages:
    356
    Likes Received:
    6
    Trophy Points:
    28
    Gender:
    Male
    Occupation:
    Student
    Location:
    Naples
    Home page:
    Ratings Received:
    +7 / 0
    Sentenza sulla donna che fa l'Imam anche per l'uomo

    Qual’è la sentenza riguardo alle donne che guidano/conducono gli uomini nella preghiera

    Qual’è la sentenza riguardo una donna che conduce l’uomo nella preghiera del Jumu’ah (Venerdì) e nelle altre preghiere?

    Lode ad Allah.

    In primo luogo:

    Allah ha favorito/caratterizzato gli uomini per alcune virtù e regole, e Lui ha favorito/scelto/caratterizzato le donne per altre virtù e regole.

    Non è ammissibile per qualsiasi uomo di desiderare ciò che è stato concesso alle donne solo, e non è nemmeno ammissibile per qualsiasi donna di desiderare ciò che è stato concesso agli uomini.
    Questo genere di volere/desiderio equivale a contestare le leggi e le sentenze di Allah.

    Allah dice (interpretazione del significato):
    " Non invidiate l'eccellenza che Allah ha dato a qualcuno di voi: gli uomini avranno ciò che si saranno meritati e le donne avranno ciò che si saranno meritate. Chiedete ad Allah, alla grazia Sua. Allah in verità conosce ogni cosa."
    [An-Nisa 4: 32']


    Al-Sa'di (che Allah abbia misericordia di lui) ha detto:
    Allah vieta ai credenti di desiderare ciò con cui Allah ha favorito gli altri, indipendentemente se questo sia nelle cose che sono possibili o cose che sono impossibili. Le donne non dovrebbero desiderare le cose che sono state tributate/conferite in modo univoco agli uomini, con le quali Allah li ha favoriti nei confronti delle donne, e nessuna persona povera o persona che abbia delle carenze dovrebbe desiderare la posizione di chi è ricco o perfetto, perché questa è l'essenza dell’invidia distruttiva (hasad) ... e perché implica dispiacere verso il decreto di Allah.
    (Fine citazione)

    Una delle cose con cui Allah ha distinto gli uomini, è che, gli atti di culto che richiedono forza fisica, come il Jihad (guerra che viene fatta secondo le Leggi di Allah), o richiedono una posizione di leadership come guidare le preghiere, ecc, sono solo per gli uomini e le donne non hanno nulla a che fare con queste.

    Questo viene indicato da una grande quantità di prove, come le seguenti:

    1 - Allah dice (interpretazione del significato):
    “Gli uomini sono preposti alle donne, a causa della preferenza che Allah concede agli uni rispetto alle altre e perché spendono [per esse] dai loro beni.”
    [An-Nisa 4:34]


    Al-Shaafa'i (che Allah abbia misericordia di lui) ha detto in al-Umm (1 / 191):
    Se una donna conduce gli uomini, donne e ragazzi nella preghiera, allora, la preghiera delle donne è valida mentre la preghiera degli uomini e dei ragazzi non è valida, perché Allah ha dato agli uomini il ruolo di protettori e di mantenere le donne, ed Egli non ha permesso a loro (donne) di essere alla carica, quindi non è ammissibile per una donna guidare un uomo in preghiera, in nessun caso, mai.
    (Fine citazione)

    Al-Sa'di (che Allah abbia misericordia di lui) ha detto:
    Gli uomini sono stati favoriti rispetto delle donne in molti modi, come ad esempio il fatto che le posizioni di leadership e la Profezia è limitata agli uomini solo, e molti atti di culto, come il Jihad e, la guida della preghiera dell’Eid e del Jumu'ah (Venerdì), che sono per gli uomini solo, e Allah li ha favorito con intelligenza, saggezza, pazienza e tenacia che le donne non condividono.
    (Fine citazione)

    2 - Allah dice (interpretazione del significato):
    "Esse hanno diritti (mantenimento, spese) equivalenti ai loro doveri (in termini di rispetto ed obbedienza), in base alle buone consuetudini, ma gli uomini hanno un grado (di responsabilità) su di loro. Allah è Potente, è Saggio.”
    [Al-Baqara, 2:228]


    Al-Sa'di (che Allah abbia misericordia di lui) ha detto:
    " ...ma gli uomini hanno un grado (di responsabilità) su di loro... " si intende uno status più elevato e di leadership, e più diritti su di esse, come Allah dice, "Gli uomini sono preposti alle donne (proteggono e mantengono loro)."
    La posizione di Profeta e di Giudice, Guida della Preghiera e Leader/Governatore dello Stato, e tutte le posizioni di autorità, sono limitati agli uomini.
    (Fine citazione)

    3 - Al-Bukhaari (4425) narra che Abu Bakrah (che Allah si compiaccia di lui) ha detto:
    Il Messaggero di Allah (pace ebenedizioni di Allah su di lui) ha detto:
    "Nessun popolo che nomina una donna come suo leader/governatore prospererà."

    Questo hadith indica che non è lecito per una donna di tenere una posizione di autorità pubblica, e la guida della preghiera è una posizione di autorità pubblica.

    4 - Abu Dawood (576) e Ahmad (5445) hanno narrato che Ibn 'Umar (che Allah si compiaccia di lui) ha detto: Il Messaggero di Allah (pace e benedizioni di Allah su di lui) ha detto:
    "Non impedite le vostre donne di frequentare le moschee, anche se le loro case sono meglio per loro."
    Classificato come sahih da al-Albani in Sunan Abi Dawood.

    Viene riportato in ‘Awn al-Ma’bood:
    " ...anche se le loro case sono meglio per loro."
    Significa: La loro preghiera nelle loro case è migliore per loro rispetto alla preghiera nelle moschee, se solo sapessero, ma non sanno questo, e chiedono il permesso di uscire per andare nelle moschee, perché pensano che la ricompensa per loro nella moschea sia maggiore. La ragione per cui la loro preghiera è migliore in casa, è che non vi è alcun pericolo di fitnah (afflizioni/prove). Ciò è stato confermato dopo, quando le donne cominciarono ad indossare ornamenti.
    (Fine citazione)

    5 - Muslim (440) narra che Abu Hurayrah (che Allah si compiaccia di lui) ha detto: Il Messaggero di Allah (pace e benedizioni di Allah su di lui) ha detto:
    "Le migliori righe (durante la preghiera) per gli uomini sono quelle che sono davanti e le peggiori sono quelle dietro, le migliori righe per le donne sono le ultime e le peggiori sono quelle davanti."

    Al-Nawawi (che Allah abbia misericordia di lui) ha detto:
    La frase "le migliori righe per gli uomini" è da intendersi in termini generali nel senso che i migliori di loro (delle righe) sono quelli che sono davanti, e le peggiori sono quelle dietro, e questo rimane sempre cosi. Per quanto riguarda le righe per le donne, ciò che si intende in questo hadith è la riga delle donne che pregano insieme agli uomini.

    Ma se le donne stanno pregando per conto proprio e non con gli uomini, allora sono come gli uomini e le righe migliori sono quelle davanti e le peggiori sono quelle dietro.

    Cosa si intende con le peggiori righe sia per gli uomini che per le donne è che porta meno ricompense, sono più basse nello status e sono più lontani da ciò che è richiesto dalla Shari'ah. E le righe migliori sono l'opposto di questo.

    Le virtù dell'ultima fila per le donne che pregano con gli uomini è che sono più lontane dallo mescolamento con gli uomini o vederli o essere attratte da loro nel vedere i loro movimenti o nell'ascoltare le loro parole e così via. Le prime righe sono condannati per l'opposto di questo. E Allah conosce meglio.
    (Fine citazione)

    Se una donna deve pregare a casa sua e deve tenersi lontana dagli uomini, e le peggiori righe per le donne sono le prime righe, perché sono più vicine agli uomini, allora come potrebbe essere conveniente per l'Islam consentire ad una donna di pregare come un imam, guidando gli uomini nella preghiera, quando si ingiunge/ordina a lei di stare lontano dagli uomini?

    6 - al-Bukhaari (684) e Muslim (421) hanno narrato da Sahl ibn Sa'd al-Saa'idi (che Allah sia compiacciuto di lui) che il Messaggero di Allah (pace e benedizioni di Allahsu di lui) disse:
    "Chiunque noti qualcosa di male/sbagliato durante la preghiera , che dica tasbiih (SubhanAllah), perché se fa cosi verrà notato, mentre battere le mani è solo per donne."

    Al-Haafiz (che Allah abbia misericordia di lui) ha detto:
    È come se per le donne non fosse permissibile dire tasbiih perché loro sono chiamate ad abbassare la loro voce nella preghiera e in ogni momento, a causa della paura di fitnah.
    (Fine citazione)

    Se alle donne è stato vietato di parlare per poter avvisare l'Imam nel momento in cui lui commette un errore, e dovrebbero battere le mani, quindi non alzerebbero la voce in presenza degli uomini, allora come potrebbe essere consentito ad una donna di guidarli nella preghiera e fare una khutbah (discorso del Jumu’ah) a loro?

    7 - Muslim (658) ha narrato da Anas Ibn Malik (che Allah sia compiaciuto di lui) che ha pregato dietro al Messaggero (pace e benedizioni di Allah su di lui) e insieme a lui c’era sua nonna e un orfano. Egli (che Allah sia compiaciuto di lui) disse:
    “L'orfano ed io siamo rimasti nella riga dietro di lui, mentre la donna anziana è rimasta dietro di noi.”

    Al-Haafiz (che Allah abbia misericordia di lui) ha detto:
    Questo dimostra che una donna non dovrebbe stare in riga/fila con un uomo. La ragione fondamentale è che ci sia la paura di fitnah a causa sua.
    (Fine citazione)

    Se una donna deve stare da sola dietro le righe, e non stare nella stessa riga come gli uomini, come potrebbe stare di fronte a loro e guidarli nella preghiera?

    Si dice in 'al-Awn Ma'bood:
    Questo indica che non è ammissibile per una donna guidare gli uomini nella preghiera, perché se lei non è autorizzata a stare nella stessa riga, come loro, è meno probabile che lei possa avere il permesso di stare davanti a loro.
    (Fine citazione)

    8 - In base alle azioni dei Mussulmani durante i 1400 anni, nessuna donna ha avuto il permesso di guidare gli uomini nella preghiera.

    (Badaa'i' al-Sanaa'i', 2 / 289)


    Chiunque vada contro ciò (che abbiamo citato) sta seguendo un percorso diverso da quello dei credenti.

    Allah dice (interpretazione del significato):
    "E Chi si separa dal Messaggero dopo che gli si è manifestata la guida, e segue un sentiero diverso da quello dei credenti, quello lo allontaneremo come si è allontanato e lo getteremo nell'Inferno. Qual triste destino. "
    [Al-Nisa '4:115]



    Riportiamo in seguito alcuni commenti degli studiosi:

    Si dice ad al-Mawsoo'ah al-Fiqhiyyah (6 / 205):
    “Al fine di guidare gli uomini nella preghiera, è essenziale che l'imam sia un maschio; non è permissibile per una donna di guidare gli uomini nella preghiera. Il fuqaha' (Giuristi Islamici) sono unanimemente d'accordo (Ijmaa’) su questa vicenda.
    (Fine citazione)

    Ibn Hazm ha detto in Maraatib al-Ijmaa', p. 27:
    “Essi sono unanimi sul fatto che una donna non dovrebbe guidare gli uomini nella preghiera quando essi sanno che lei è una donna. Se lo fanno, allora la loro preghiera non è valida, in base al consenso (ijmaa’) degli studiosi.”
    (Fine citazione)

    Si dice in al-Muhalla (2 / 167):
    “Non è lecito per una donna di guidare un uomo o gli uomini nella preghiera. Non c'è alcuna differenza di opinione tra gli studiosi su questo punto.
    Inoltre i testi affermano che una donna invalida la preghiera di un uomo, se cammina davanti a lui (e lui non ha una sutra: un oggetto che fa da barriera tra lui e chi gli passa davanti). La sentenza del Profeta (pace e benedizioni di Allah su di lui) è che lei deve assolutamente stare dietro l'uomo nella preghiera, e l'imam deve stare davanti alla congregazione oppure insieme ad uno che sta pregando con lui nella stessa riga. Da questi testi si può constatare che è sicuramente proibito alla donna di guidare un uomo o gli uomini nella preghiera.”
    (Fine citazione)

    Al-Nawawi (4 / 152) ha detto in al-Majmoo (4 / 152):
    I nostri compagni sono d'accordo che non è lecito per un uomo adulto o un ragazzo di pregare dietro una donna... il divieto per la donna di guidare gli uomini nella preghiera si applica anche alle preghiere obbligatorie, Tarawiih e a tutte le altre preghiere. Questa è la nostra visione e quella di tutti gli studiosi delle generazioni precedenti e successive - che Allah abbia misericordia/pietà di loro.

    Al-Bayhaqi ha narrato questo dai sette fuqaha', i fuqaha dei Taabi'i' di Madeenah. Questa è anche la visione di Malik, Abu Haniifah, Sufyaan, Ahmad e Dawood ....

    Inoltre, se una donna guida un uomo o gli uomini nella preghiera, la preghiera degli uomini non è valida, ma la sua preghiera e la preghiera di tutte le donne che pregano dietro di lei è valida in tutte le preghiere, tranne il caso in cui lei guida la preghiera del Jumu'ah (Venerdì), in tal caso ci sono due punti di vista, il più forte dei quali è che la sua preghiera non si conta.

    La seconda opinione è che sia valida però prende il posto della preghiera del Dhuhr (Preghiera del mezzogiorno) (quindi non vale come Jumu'ah). Questa è l'opinione di Shaykh Abu Haamid, ma ciò non ammonta a qualcosa. E Allah conosce meglio.

    In al-Insaaf (2 / 265) si legge:
    "Una donna che guida l’uomo in preghiera non è valido."

    Questa è la nostra visione in generale – cioè quella del madhhab di Imam Ahmadsi dice in al-Mustaw'ib: Questa è la visione corretta.
    (Fine citazione)


    La visione dei Maaliki riguardo a questo argomento è la più rigorosa di tutte. Essi non consentono ad una donna di guidare nemmeno le altre donne nella preghiera, e considerano la mascolinità come condizione essenziale per condurre la preghiera in tutti i casi.

    In al-Fawaakih al-Dawaani dice (1 / 204):
    “Si noti che ci sono delle condizioni per guidare/condurre la preghiera cosicché essa possa essere valida e completa. Le condizioni per renderla valida sono tredici (13), di cui il primo è di essere un maschio, non è valido per una donna o per un uomo effeminato la guida della preghiera. La preghiera di colui che prega dietro una donna non è valida, ma non vale per la donna che ha guidato la preghiera (la preghiera della donna è valida in questo caso).
    (Fine citazione)

    Shaykh Ibn Baaz (che Allah abbia misericordia di lui) è stato chiesto riguardo all’uomo che pregava 'Asr (preghiera del pomeriggio) dietro la moglie. Egli rispose:
    Non è permissibile per una donna di guidare un uomo nella preghiera e la sua preghiera (dell’uomo) fatta dietro di lei non è valida, a causa di un grande numero di prove/evidenze in tal senso, e l'uomo che avete menzionato deve ripetere la sua preghiera."
    Majmoo Fatawaa 'Ibn Baaz, 12/130



    In secondo luogo:

    Per quanto riguarda le prove presentate da coloro che si riferiscono alle trasmissioni che dicono che il Profeta (pace e benedizioni di Allah su di lui) ha dato il permesso a Umm Waraqah di guidare la sua famiglia nella preghiera (narrato da Abu Dawood, 591), e dicono che ha guidare le persone a casa sua nella preghiera, tra i quali c’erano uomini e ragazzi; gli studiosi hanno dato diverse risposte a questo:

    1 – Questo hadith è da'iif (debole).
    Al-Haafiz ha detto in al-Talkhees (p. 121): Il suo isnaad (catena di trasmissione) comprende 'Abd al-Rahmaan ibn Khallaad che è sconosciuto.
    (Fine citazione)

    Si dice ad al-Muntaqa Sharh al-Muwatta':
    Questo è hadith a cui non si deve prestare attenzione.
    (Finecitazione)

    2 - Qualora questo hadith fosse sahiih (vero), esso significa che lei ha guidato le donne della sua famiglia nella preghiera.

    3 – Questo è stato qualcosa che è stato applicato soltanto a Umm Waraqah, e non è prescritto per qualcun’altro.

    4 - Alcuni studiosi lo citano come prova che una donna può guidare un uomo nella preghiera, ma solo in casi di necessità, e ciò che si intende per necessità è quando non c'è un uomo che potrebbe recitare al-Faatihah (il Capitolo Aprente del Corano) correttamente. Haashiyat Qaasim Ibn, 2 / 313

    Vedi al-Mughni. 3 / 33.

    Islam Q & A
    Fatwa:http://islamqa.com/en/ref/39188/womans%20role
    Traduzione dall’Inglese: Besmiralalbani
    • Like Like x 1

Share This Page