Un chiarimento dei motivi per i terremoti e una confutazione agli atei smarriti

Discussion in 'Articoli Vari' started by Ismail Albani, Apr 11, 2009.

  1. Ismail Albani
    Offline

    Ismail Albani Tasfiyah wa Tarbiyah

    Joined:
    Oct 3, 2007
    Messages:
    450
    Likes Received:
    42
    Trophy Points:
    38
    Gender:
    Male
    Ratings Received:
    +43 / 0
    Un chiarimento dei motivi per i terremoti e una confutazione agli atei smarriti


    Introduzione [1]

    Tutta la lode è per Allah, Colui che dà l'onore (Al-Mu'izz) ai Suoi alleati, e Colui che porta punizione per i Suoi nemici. E la pace e le benedizioni siano sul nostro Profeta Muhammad e sulla sua famiglia e sui suoi compagni. Testimonio che non vi è alcuna divinità degno di culto tranne Allah solo e senza partner, e che Muhammad è il Suo servo ed il Suo Messaggero, sallAllahu alayhi wa sallam.

    Quanto a ciò che segue:

    La Legge di Allah accade sulla Sua creazione ed Egli ha fatto alcuni della Sua creazione una prova (fitnah) per gli altri. Così, dalla creazione ha fatto credenti e miscredenti, ricchi e poveri, intelligenti e ignoranti, e questo era dalle massime ragioni per il loro differire. Come il nostro Signore, l'Eccelso e il Maestoso, ha detto nel Suo Nobile Libro:

    "...Invece non smettono di essere in contrasto tra loro, eccetto coloro ai quali il tuo Signore ha concesso la Sua misericordia...". [Hûd, 118-119]

    Ed essi hanno differito nella comprensione e nella conoscenza, e da ciò che hanno differito la gente della conoscenza e quelli dell'ignoranza e della deviazione era la questione dei terremoti. Quando è successo un terremoto in Dhimar (che è una città in Yemen), la gente della conoscenza ha detto che era ciò che è stato stabilito per noi nel Libro (Corano), e le persone dell'ignoranza e della deviazione hanno detto che effettivamente si era verificato a causa della 'Natura'. Per questo motivo, io ho raccolto alcuni discorsi (khutab) e li ho compilati in un trattato per distruggere quelli che saranno distrutti dalla prova e che vivano coloro che vivranno dalla prova. Veramente, chi dice che (il terremoto) è dovuto alla 'Natura' rende futile la vendetta di Allah per i Suoi alleati. Allah, l'Eccelso e il Maestoso, dice circa il popolo di Salih nella Surah Al-A'râf:

    Quindi tagliarono i garretti alla cammella, disobbedirono agli ordini del loro Signore e dissero: «O Sâlih, se sei uno degli inviati, fai cadere su di noi ciò di cui ci minacci». Li colse il cataclisma e al mattino giacquero bocconi nelle loro dimore. Allora [Sâlih] si allontanò da loro e disse: «O popol mio, vi avevo trasmesso il messaggio del mio Signore, e vi avevo dato consigli sinceri, ma voi non amate i consiglieri sinceri». [Al-A'râf, 77-79]

    Egli dice sul popolo di Shu'ayb nella Surah Al-A'râf:

    I notabili del suo popolo, che erano miscredenti, dissero: «Se seguite Shu'ayb sarete sicuramente rovinati!». Li colse il cataclisma e al mattino giacquero prostrati nelle loro dimore. Per coloro che avevano tacciato Shu'ayb di menzogna, fu come se non avessero mai abitato in quei luoghi. Coloro che tacciavano Shu'ayb di menzogna sono andati in rovina. Si allontanò da loro e disse: «O popol mio, vi avevo trasmesso i messaggi del mio Signore e vi avevo dato consigli sinceri. Come potrei ora essere afflitto per un popolo di miscredenti?». [Al-A'râf, 90-93]

    Egli ha detto nella Surah Al-'Ankabût circa il popolo Shu'ayb:

    "Lo trattarono da bugiardo. Li colpì il cataclisma e il mattino li trovò che giacevano senza vita, nelle loro case". [Al-'Ankabût, 37]

    E Lui, l'Eccelso, ha detto in merito al popolo di Musa nella Surah Al-A'râf:

    "Mosè scelse settanta uomini del suo popolo per il Nostro luogo di convegno. Dopo che li colse il cataclisma , disse: «O Signore, se Tu avessi voluto, già li avresti distrutti in precedenza e me con loro. Ci distruggerai per ciò che hanno commesso gli stolti della nostra gente? Questa non è se non una prova da parte Tua, con la quale svii chi vuoi e guidi chi vuoi. Tu sei il nostro Patrono, perdonaci e usaci misericordia. Tu sei il migliore dei perdonatori". [Al-A'râf, 155]

    Ed Egli, l'Eccelso e il Maestoso, ha detto in merito al Giorno della Resurrezione:

    "Nel Giorno in cui la terra e le montagne tremeranno e in cui le montagne diventeranno come dune di sabbia fina". [Al-Muzzammil, 14]


    Ed Egli, l'Eccelso e il Maestoso, ha dichiarato:

    "Il Giorno in cui la terra tremerà violentemente". [An-Nâzi'ât, 6]

    Ed Egli, l'Eccelso e il Maestoso, ha dichiarato:

    "Quando la terra sarà agitata nel terremoto, la terra rigetterà i suoi fardelli, e dirà l'uomo: “Cosa le succede?”. In quel Giorno racconterà le sue storie, giacché il tuo Signore gliele avrà ispirate. In quel Giorno gli uomini usciranno in gruppi, affinché siano mostrate loro le loro opere. Chi avrà fatto [anche solo] il peso di un atomo di bene lo vedrà, e chi avrà fatto [anche solo] il peso di un atomo di male lo vedrà". [Az-Zalzalah, 1-8]

    Ed Egli, l'Eccelso e il Maestoso, ha detto all'inizio della Surah Al-Hajj:

    "O uomini, temete il vostro Signore. Il sisma dell'Ora sarà cosa terribile. Il Giorno in cui la vedrete, ogni nutrice dimenticherà il suo lattante e ogni femmina gravida abortirà. E vedrai ebbri gli uomini, mentre non lo saranno, ma sarà questo il tremendo castigo di Allah". [Al-Hajj, 1-2]

    Queste prove devono distanziare i musulmani dall'inclinazione verso il discorso di quegli atei che si oppongono al Potere, alla Saggezza ed alla Giustizia di Allah; noi crediamo in Allah e non crediamo nel detto degli atei peccatori, ed Allah è sufficiente per noi ed Egli è il miglior Regolatore degli Affari, il miglior Patrono e il miglior Aiutante.

    Tutta la lode è per Allah che ci ha guidato a questo e non saremmo stati guidati se Allah non ci avesse guidato.


    Abu Abdir-Rahman Muqbil ibn Hadi al-Wadi'i.



    ______________
    [1] Nota del traduttore (salafipublications.com): Questo trattato è stato preso da “Majmu’ Rasa’il Ilmiyyah” (1420H / 1999) di Shaykh Muqbil, che Allah abbia misericordia di lui. Ci sono 5 khutab (sermoni) in totale. Questa traduzione è l'introduzione del primo sermone soltanto.


    (continua con la prima e l'unica khutbah tradotta...)
  2. Ismail Albani
    Offline

    Ismail Albani Tasfiyah wa Tarbiyah

    Joined:
    Oct 3, 2007
    Messages:
    450
    Likes Received:
    42
    Trophy Points:
    38
    Gender:
    Male
    Ratings Received:
    +43 / 0
    La Prima Khutbah

    In verità tutta la lode è per Allah, Lo lodiamo e il Suo aiuto e perdono chiediamo. Cerchiamo rifugio in Allah dal male di noi stessi e il male delle nostre azioni. Colui che Allah guida, nessuno lo può sviare, e colui che Allah svia, nessuno lo può guidare. Testimonio che non c'è dio degno di culto tranne Allah solo e senza partner e testimonio che Muhammad è il Suo servo e Messaggero.

    "O voi che credete, temete Allah come deve essere temuto e non morite non musulmani". [Âl 'Imrân, 102]

    "Uomini, temete il vostro Signore che vi ha creati da un solo essere, e da esso ha creato la sposa sua, e da loro ha tratto molti uomini e donne. E temete Allah, in nome del Quale rivolgete l'un l'altro le vostre richieste e rispettate i legami di sangue. Invero Allah veglia su di voi". [An-Nisâ', 1]

    "O credenti, temete Allah e parlate onestamente, sì che corregga il vostro comportamento e perdoni i vostri peccati. Chi obbedisce ad Allah e al Suo Inviato otterrà il più grande successo".
    [Al-Ahzâb, 70-71]

    Quanto a ciò che segue:

    Allah, l'Eccelso e il Maestoso, dice nel Suo Nobile Libro:

    "Non inviammo mai un profeta in una città senza colpire i suoi abitanti con disgrazie e carestie, affinché fossero umili. Poi sostituimmo il male con il bene finché crebbero e si moltiplicarono dicendo: «Agi e disagi toccarono anche ai nostri avi». Allora li afferrammo all'improvviso, senza che se ne accorgessero. Se gli abitanti di queste città avessero creduto e avessero avuto timor di Allah, avremmo diffuso su di loro le benedizioni dal cielo e dalla terra. Invece tacciarono di menzogna e li colpimmo per ciò che avevano fatto. Forse che la gente delle città è al riparo dal Nostro castigo severo che li colpisce la notte durante il sonno? Forse che la gente delle città è al riparo dal Nostro castigo severo che li colpisce in pieno giorno mentre si divertono? Si ritengono al riparo dallo stratagemma di Allah? Di fronte allo stratagemma di Allah si sentono al sicuro solo coloro che già si sono perduti". [Al-A'râf, 94-99]

    Ed Egli, l'Eccelso e il Maestoso, dice:

    "Castiga così il tuo Signore, quando colpisce le città che hanno agito ingiustamente. È, invero, un castigo doloroso e severo". [Hûd, 102]

    In Bukhari e Muslim, Abu Musa al Ash'ari, radiyAllahu anhu, ha detto che il Messaggero di Allah, sallAllahu alayhi wa sallam, ha detto:

    "Allah dà tregua ad un Dhâlim (politeista, peccatore, oppressore, ecc), ma quando afferra (cattura) lui, Egli non lo rilascia mai". Poi ha recitato:

    "Castiga così il tuo Signore, quando colpisce le città che hanno agito ingiustamente. È, invero, un castigo doloroso e severo".
    [Hûd, 102]

    Ed Egli, l'Eccelso e il Maestoso, ha dichiarato:

    "Non v'è città che non distruggeremo prima del Giorno della Resurrezione o che non colpiremo con severo castigo; ciò è scritto nel Libro. Nulla ci impedisce di inviare i segni, se non [il fatto] che gli antichi li tacciarono di menzogna. Come segno tangibile demmo la cammella ai Thamûd, ma essi le fecero torto. Inviamo i segni solo per incutere sgomento". [Al Isrâ', 58-59]

    Ed Egli, l'Eccelso e il Maestoso, ha dichiarato:

    "Siete forse certi che non vi faccia inghiottire da un baratro della terra o non invii contro di voi un uragano senza che possiate trovare chi vi protegga? O siete forse certi che non vi conduca un'altra volta [sul mare], mandi contro di voi un ciclone e vi faccia annegare per la vostra miscredenza, senza che possiate trovare chi vi difenda contro di Noi?" [Al Isrâ', 68-69]

    Ed Egli, l'Eccelso e il Maestoso, dice:

    "Non hanno viaggiato sulla terra? Non hanno visto ciò che è avvenuto a coloro che li precedettero, che [pure] erano più forti di loro? Nulla, nei cieli e sulla terra, potrebbe annullare [la potenza di] Allah. In verità Egli è sapiente, potente. Se Allah punisse gli uomini per ciò che si meritano, non lascerebbe alcun essere vivente sulla terra. Ma Egli li rinvia fino ad un termine stabilito. Poi, quando giungerà il termine loro... [sapranno che] Allah osserva attentamente i Suoi servi". [Fâtir, 44-45]

    Ed Egli, l'Eccelso e il Maestoso, dice:

    "Quando vogliamo distruggere una città, ordiniamo [il bene] ai suoi ricchi, ma presto trasgrediscono. Si realizza allora il Decreto e la distruggiamo completamente". [Al Isrâ', 16]

    In questi versetti, Allah, l'Eccelso e il Maestoso, racconta a noi la condizione di quelli che non hanno creduto nei Messaggeri e ciò che Allah ha fatto a loro. Allah non li ha oppressi, ma loro stessi si sono oppressi.

    In Bukhari e Muslim, Jabir, radiyAllahu anhu, ha narrato che quando è stato rivelato il versetto: "Di': «Egli vi può mandare un castigo dall'alto...". [Al-An'âm, 65] Il Messaggero di Allah sallAllahu alayhi wa sallam, ha detto: "O Allah! Cerco rifugio con il Suo Volto (da questa punizione)." E quando è stato rivelato il versetto: "...o da sotto i vostri piedi..." il Messaggero di Allah sallAllahu alayhi wa sallam, ha detto: "O Allah! Cerco rifugio con il Suo Volto (da questa punizione)." Ma quando ci è stato rivelato il versetto: "...o confondervi con le divisioni, facendovi provare la violenza degli uni sugli altri ». [Al-An'âm, 65] Il Messaggero di Allah, sallAllahu alayhi wa sallam, ha detto: "Questo è più leggero (o, questo è più facile)."

    Gli avvertimenti non cessano di succedere a partire dal momento in cui Allah, l'Eccelso e il Maestoso, ha creato la terra fino a questo nostro tempo. E in questi versetti è l'avviso più forte e la più grave minaccia per chi si allontana da ciò che sono venuti gli Inviati, salawatullahi wa salamahu alayhim.

    Continuiamo come abbiamo detto prima di vedere le lezioni e ad ascoltare i versetti e sentiamo gli avvenimenti che disturbano i musulmani. Ma i nemici dell'Islam fanno questi avvenimenti come se fossero avvenimenti naturali (cioè causati dalla 'Natura'), in modo da rendere inutili i segni dei Profeti e di rendere inutile la Vendetta di Allah per i Suoi Profeti. Allah, l'Eccelso e il Maestoso, ha dichiarato:

    "Invero Qarûn faceva parte del popolo di Mosè, ma poi si rivoltò contro di loro. Gli avevamo concesso tesori le cui sole chiavi sarebbero state pesanti per un manipolo di uomini robusti. Gli disse la sua gente: “Non essere tronfio! In verità Allah non ama i superbi. Cerca, con i beni che Allah ti ha concesso, la Dimora Ultima. Non trascurare i tuoi doveri in questo mondo, sii benefico come Allah lo è stato con te e non corrompere la terra. Allah non ama i corruttori”. Rispose: “Ho ottenuto tutto ciò grazie alla scienza che possiedo”. Ignorava, forse, che già in precedenza Allah aveva fatto perire generazioni ben più solide di lui e ben più numerose? I malfattori non saranno interrogati a proposito delle loro colpe. Poi uscì, [mostrandosi] al suo popolo in tutta la sua pompa. Coloro che bramavano questa vita, dissero: “Disgraziati noi, se avessimo quello che è stato dato a Qarûn! Gli è stata certo data immensa fortuna!”. Coloro che invece avevano avuto la scienza dissero: “Guai a voi! La ricompensa di Allah è la migliore, per chi crede e compie il bene”. Ma essa viene data solo a quelli che perseverano. Facemmo sì che la terra lo inghiottisse [2], lui e la sua casa. E non vi fu schiera che lo aiutasse contro Allah, non poté soccorrere se stesso. E coloro che la vigilia si auguravano di essere al posto suo, dissero: “Ah! È ben evidente che Allah concede con larghezza o lesina a chi vuole tra i Suoi servi. Se Allah non ci avesse favorito, certamente ci avrebbe fatto sprofondare. Ah! È ben evidente che i miscredenti non prospereranno”. [Al-Qasas, 76-82]

    E in Bukhari e Muslim (Sahihayn) è narrato da Abu Hurayrah, radiyAllahu anhu, che ha sentito il Profeta, sallAllahu alayhi wa sallam, dire:

    "Allah ha voluto testare tre persone dai Bani Israil. Uno di loro era lebbroso, uno cieco e l'altro era un uomo calvo. Allah ha inviato a loro un angelo che è andato dal lebbroso e gli disse: 'Che cosa ti piace di più?' Egli rispose: 'Buon colore e buona pelle, perché le persone hanno una forte avversione per me.' L'angelo l'ha toccato e la sua malattia è stata curata, e gli è stato dato un buon colore ed una bella pelle. L'angelo gli ha chiesto: 'Che tipo di proprietà ti piace di più?' Egli rispose: 'Cammelli (o vacche).' (Il narratore è in dubbio, se il lebbroso o l'uomo calvo ha chiesto cammelli ed invece l'altro ha chiesto vacche). Allora ad egli (cioè al lebbroso) è stato dato una cammella incinta, e l'angelo ha detto (a lui): 'Che Allah vi benedica in essa.'

    "L'angelo poi è andato dall'uomo calvo e gli disse: 'Che cosa ti piace di più? "Egli ha detto: 'Mi piacciono buoni capelli e desidero di essere curato da questa malattia, perché le persone hanno una avversione per me.' L'angelo l'ha toccato e la sua malattia è stata curata, e gli è stato dato buoni capelli. L'angelo ha chiesto (a lui), 'Che tipo di proprietà ti piace di più?' Egli rispose, 'Le mucche'. L'angelo gli ha dato una mucca incinta e gli disse: 'Che Allah vi benedica in essa'.

    L'angelo è andato dal cieco e gli ha chiesto, 'Che cosa ti piace di più?' Ha detto, '(Mi piace) che Allah possa ripristinare la mia vista in modo che io possa vedere la gente.' L'angelo ha toccato i suoi occhi e Allah gli ha dato di nuovo la sua vista. L'angelo gli ha chiesto: 'Che tipo di proprietà ti piace di più?' Egli rispose, 'Ovini'. L'angelo gli ha dato uno pecora incinta.

    Successivamente, tutti i tre animali incinti hanno dato vita ai giovani, e si sono moltiplicati e hanno prodotto così tanto che uno (il lebbroso) aveva un gregge di cammelli che riempiva una valle, e uno (l'uomo calvo) aveva una gregge di vacche che riempiva una valle, e uno (il cieco) aveva un gregge di pecore che riempiva una valle. Poi l'angelo, travestito nella forma e l'apparenza di un lebbroso, è andato dal lebbroso e gli disse: 'Io sono un povero uomo che ha perso tutti i mezzi di sussistenza, mentre sono viaggiatore. Così, nessuno è in grado di soddisfare le mie necessità ad eccezione di Allah e poi lei. Nel nome di Colui che vi ha dato questo bellissimo colore e una pelle molto bella e così tanta proprietà, vi chiedo di darmi un cammello in modo che io possa raggiungere la mia destinazione'. L'uomo rispose: 'Io ho molti obblighi (quindi non posso darti).' L'angelo disse: 'Penso che ti conosco; non eri un lebbroso dal quale le persone avevano un'avversione forte? Non eri un povero uomo e poi Allah ti ha dato (tutte queste proprietà)? 'Egli rispose: "Io ho avuto questa proprietà attraverso l'eredità dai miei antenati'. L'angelo disse: 'Se lei dice una bugia, allora che Allah vi trasformi come lo siete stati prima.'

    "Poi l'angelo, travestito nella forma e l'apparenza di un uomo calvo, è andato dal uomo calvo e gli disse lo stesso come ha detto al primo, e anche lui ha risposto nello stesso modo come ha fatto il primo. L'angelo disse: 'Se lei dice una bugia, allora che Allah vi trasformi come lo siete stati prima.'

    "L'angelo, travestito nella forma e l'apparenza di un uomo cieco, è andato dal cieco e gli disse: 'Io sono un uomo povero ed un viaggiatore, i cui mezzi di sussistenza sono state esaurite mentre viaggio. Io non ho nessuno che mi aiuti salvo Allah e poi lei. Vi chiedo in Nome di Colui che vi ha dato di nuovo la vista di darmi una pecora, in modo che col suo aiuto potrei completare il mio viaggio'. L'uomo ha detto: 'Non c'è dubbio io ero cieco e Allah mi ha dato la mia vista; ero povero ed Allah mi ha fatto ricco; perciò prendi ciò che desideriate dalla mia proprietà. Per Allah, non vi impedisco di prendere qualsiasi cosa dalla mia proprietà che lei potrebbe portare per amor di Allah'. L'angelo rispose: 'Tiene la tua proprietà con te. Lei (cioè i tre uomini) è stato testato ed Allah è soddisfatto con lei ed è arrabbiato con i suoi due compagni.'"


    E Allah, l'Eccelso e il Maestoso, dice:

    "O uomini, voi siete bisognosi di Allah, mentre Allah è Colui Che basta a Se stesso, il Degno di lode. Se volesse, vi farebbe perire e susciterebbe una nuova creazione. Ciò non è difficile per Allah". [Fâtir, 15-17]

    Il Signore dell'Onore menziona nella Surah Al-Qamar i Profeti ed i loro popoli che li hanno negati e che quale distruzione hanno subito loro da Allah. Egli ha detto:

    "I vostri miscredenti [o meccani] sono migliori di quelli (che sono stati distrutti)? Ci son forse nelle Scritture delle immunità a vostro favore?" [Al-Qamar, 43]

    Possiamo dire ai Comunisti, ai Ba'athisti, ai Nasiriti, ai modernisti e agli scienziati: i vostri miscredenti sono migliori di questi? Oppure avete delle immunità (contro i Tormenti) nelle Divine Scritture?!

    Ed Egli, l'Eccelso e il Maestoso, dice nel Suo Nobile Libro:

    "Ognuno colpimmo per il suo peccato: contro alcuni mandammo un ciclone, altri furono trafitti dal Grido, altri facemmo inghiottire dalla terra e altri annegammo. Allah non fece loro torto: furono essi a far torto a loro stessi". [Al-'Ankabût, 40]

    E noi nel nostro paese, in Yemen, non abbiamo visto una fine dopo il disastro del terremoto in Dhimar con le sue vittime, poi di recente il terremoto in Adayn. [3]

    Veramente, le malvagità presenti in Adayn sono presenti in Sa'adah. E le malvagità presenti in Adayn sono le malvagità presenti in San'a'. E le malvagità presenti in Adayn sono presenti in Aden, in Hadramawt e nel resto del paese. Ma Allah, l'Eccelso e il Maestoso, ha scelto la zona dei nostri fratelli in Adayn di agire come un monito per noi. L'aumento dei terremoti alla fine del tempo è considerato un segno dai segni della profezia, come il Profeta, sallAllahu alayhi wa sallam, ci ha informato nel hadith di Salamah ibn Nufayl, radiyAllahu anhu. [4]

    E in tutta questa vicenda: abbiamo imparato la lezione? Siamo ritornati da Allah? Oppure abbiamo persistito come il nostro Signore, l'Eccelso e il Maestoso, dice:

    "Non si accorgono che ogni anno sono tentati una o due volte, quindi non si pentono e non si ricordano!" [At-Tawba, 126]

    Gli yemeniti hanno criticato la fabbrica dell'alcol? Si sono liberati dalla democrazia? Si sono liberati dal male (fasâd) presente tra di loro? Effettivamente, si sono liberati dall'unificazione con i comunisti? Quindi, la questione richiede pentimento e ritorno da Allah, l'Eccelso e il Maestoso:

    "Temete la fitnah (afflizione e prova), essa non insidierà solo coloro che sono stati ingiusti; sappiate che Allah è severo nel castigo". [Al-'Anfâl, 25]

    Alcuni degli atei dicono: 'Non dite che i terremoti risultano dai peccati'. Così i peccatori yemeniti persisteranno; e il Signore dell'Onore dice nel Suo Nobile Libro:

    "Qualunque sventura vi colpisca, sarà conseguenza di quello che avranno fatto le vostre mani, ma [Allah] molto perdona". [Ash-Shûrâ, 30]

    E Lui, l'Eccelso e il Maestoso, dice:

    "Non sopravviene sventura né alla terra né a voi stessi, che già non sia scritta in un Libro prima ancora che [Noi] la produciamo; in verità ciò è facile per Allah. E ciò affinché non abbiate a disperarvi per quello che vi sfugge e non esultiate per ciò che vi è stato concesso. Allah non ama i superbi vanagloriosi". [Al-Hadîd, 22-23]

    Ed Egli dice:

    "Nessuna sventura colpisce [l'uomo] senza il permesso di Allah. Allah guida il cuore di chi crede in Lui. Allah è l'Onnisciente". [At-Taghâbun, 11]

    Quindi i terremoti sono prove come Allah l'Eccelso dice:

    "O voi che credete, rifugiatevi nella pazienza e nell'orazione. Invero Allah è con coloro che perseverano. E non dite che sono morti coloro che sono stati uccisi sulla via di Allah, ché invece sono vivi e non ve ne accorgete. Sicuramente vi metteremo alla prova con terrore, fame e diminuzione dei beni, delle persone e dei raccolti. Ebbene, dà la buona novella a coloro che perseverano, coloro che quando li coglie una disgrazia dicono: "Siamo di Allah e a Lui ritorniamo". Quelli saranno benedetti dal loro Signore e saranno ben guidati". [Al-Baqara, 153-157]

    Siamo infallibili dall'errore? Ci alziamo alla stazione degli angeli che non disobbediscono ad Allah in ciò che Egli li ha ordinato e fanno ciò che Egli comanda? Effettivamente, la malvagità è abbondante nella società. Il Profeta, sallAllahu alayhi wa sallam, ha parlato la verità quando ha detto in Sahih Bukhari dal hadith di Nu'man bin Bashir:

    Il Profeta, sallAllahu alayhi wa sallam, ha dichiarato: "L'esempio della persona che rispetta gli Ordini di Allah e le Restrizioni in confronto a quelli che violano loro è come l'esempio di quelle persone che hanno disegnato i lotti per il loro posto a bordo di una nave. Alcuni di loro hanno preso dei posti nella parte superiore, e gli altri in basso. Quando quest'ultimi avevano bisogno di acqua dovevano salire sopra per prendere acqua (e ciò ha disturbato gli altri), così hanno detto: 'Facciamo un buco nella nostra parte della nave (e prendiamo acqua) per non disturbare coloro che sono sopra di noi'. Così, se le persone nella parte superiore lasciavano gli altri a fare ciò che avevano inteso, allora tutti loro sarebbero morti, ma se li impedivano (dall'agire in tal modo), entrambe le parti sarebbero risparmiati".

    Così, il male e la corruzione esistono in Yemen, e ogni giorno diventa manifesto. Ad Allah apparteniamo e da Lui è il ritorno. Alcuni deviati dicono: 'Qual è il peccato dei figli?' Noi diciamo: 'Sono stati puniti a causa del peccato dei loro padri e le loro famiglie. In Sahih è narrato da A'ishah, radiyAllahu anha, che il Profeta, sallAllahu alayhi wa sallam, ha dichiarato:

    "Un esercito ha invaso la Ka'bah e quando gli invasori raggiungeranno Al-Baida (deserto di Medina), tutto il terreno affonderà ed inghiottirà l'intero esercito." Ho detto: "O Messaggero di Allah! Come affonderà il terreno mentre tra loro sono i mercati (la gente che lavora nel commercio e non gli invasori) e le persone che non appartengono a loro?" Il Profeta, sallAllahu alayhi wa sallam, ha risposto: "Tutte le persone affonderanno ma saranno risuscitati e saranno giudicati secondo le loro intenzioni". [Bukhari]

    E inoltre nel sahih è narrato un hadith da Zainab Bint Jahsh, che ha detto:

    "Il Profeta, sallAllahu alayhi wa sallam, una volta è venuto da lei in uno stato di paura e disse: 'Nessuno ha diritto di essere adorato tranne Allah. Guai agli arabi da un pericolo che si è avvicinato. Un'apertura è stata fatta nel muro da Ya'juj e Ma'juj come questo', facendo un cerchio col suo pollice e l'indice. Zainab Bint Jahsh ha detto: 'O Messaggero di Allah! Saremo distrutti anche se ci sono delle persone pie fra noi?' Egli disse: 'Sì, quando aumenterà 'Al khabath' (le persone malvagie, i rapporti sessuali illegali, i bambini illegittimi e tutti i mali)'." [Bukhari]

    E Allah, l'Eccelso e il Maestoso, dice nel Suo Nobile Libro:

    "Chiedi loro a proposito della città sul mare in cui veniva trasgredito il sabato, [chiedi] dei pesci che salivano alla superficie nel giorno del sabato e che invece non affioravano negli altri giorni! Così li mettemmo alla prova, perché dimostrassero la loro empietà. E quando alcuni di loro dissero: «Perché ammonite un popolo che Allah distruggerà o punirà con duro castigo?». Risposero: « Per avere una scusa di fronte al vostro Signore e affinché [Lo] temano!». Quando poi dimenticarono quello che era stato loro ricordato, salvammo coloro che proibivano il male e colpimmo con severo castigo coloro che erano stati ingiusti e che perversamente agivano. Quando poi per orgoglio si ribellarono a ciò che era stato loro vietato, dicemmo loro: «Siate scimmie reiette!». E il tuo Signore annunciò che avrebbe inviato contro di loro qualcuno che li avrebbe duramente castigati fino al Giorno della Resurrezione! In verità il tuo Signore è sollecito nel castigo, ma è anche perdonatore, misericordioso. Li dividemmo sulla terra in comunità diverse. Tra loro ci sono genti del bene e altre [che non lo sono]. Li mettemmo alla prova con prosperità e avversità, affinché ritornassero [sulla retta via]". [Al-A'râf, 163-168]

    Così, veramente la malvagità è diffusa ovunque: una fabbrica di alcol, (donne) che escono senza hijab, (tabarruj) lo scoprimento. Allah ne sa di più di cosa accadrà. Rinunciate alle dispute tra le tribù che non giudicano col Libro di Allah e la Sunnah del Messaggero di Allah, sallAllahu alayhi wa sallam.

    Quanto a coloro che attribuiscono queste questioni alla 'Natura' e dicono 'eventi naturali', quindi, se desiderano che la 'Natura' controlli i loro affari, allora loro sono miscredenti.

    In Bukhari e Muslim, è narrato sull'autorità di Zaid ibn Khalid al Juhani:

    Il Messaggero di Allah, sallAllahu alayhi wa sallam, ha condotto la preghiera del mattino in al-Hudaybiyah e aveva piovuto la notte precedente. Quando il Profeta, sallAllahu alayhi wa sallam, aveva terminato la preghiera, si è rivolto dalla gente e disse: "Sapete che cosa ha detto il vostro Signore?" Hanno risposto, "Allah e il Suo Messaggero ne sanno di più." (Il Profeta, sallAllahu alayhi wa sallam, disse): "Allah ha detto: 'In questa mattina alcuni Ibâdi (Miei servi o fedeli) sono rimasti veri credenti ed alcuni sono diventati dei miscredenti; colui che ha detto che aveva piovuto con la Benedizione e la Misericordia di Allah è colui che crede in me e non crede nella stella, ma chi ha detto che aveva piovuto a causa di tali e quali (stella) non crede in me ed è un credente della stella.'" [Bukhari, vol. 2, Il Libro della Ricerca della Pioggia, nr.1038]

    E in Bukhari e Muslim è narrato sull'autorità di A'ishah, radiyAllahu anha, Ibn Abbas, radiyAllahu anhu ed altri, che il Profeta, sallAllahu alayhi wa sallam, ha detto:

    "...veramente, il sole e la luna non eclissano a causa della morte o della vita di qualcuno, ma entrambi sono dai segni di Allah con cui Allah spaventa i Suoi servi. Così, se vedete un eclisse, ricordate Allah fino a che non si sia concluso".

    E il Signore dell'Onore dice nel Suo Nobile Libro:

    "Allah trattiene i cieli e la terra affinché non sprofondino, ché, se sprofondassero, nessuno li potrebbe trattenere all'infuori di Lui. In verità Egli è magnanimo, perdonatore". [Fâtir, 41]

    Allora, l'America può fermare i terremoti, le inondazioni o la pioggia? No, loro non possono fare neanche meno di ciò, come curare l'AIDS o altre malattie moderne!


    Allah è sufficiente per noi, il miglior Regolatore degli Affari, il miglior Patrono e il miglior Aiutante.



    _________________________

    [2] Abu Hurayrah, radiyAllahu 'anhu ha raccontato: Il Profeta, sallAllahu 'alayhi wa sallam, o Abul Qasim ha detto: "Mentre un uomo camminava vestito con un abito in due pezzi e fiero di se stesso con i suoi capelli ben pettinati, all'improvviso Allah lo fece affondare nella terra e continuerà ad affondare in essa fino al Giorno della Resurrezione". [Bukhari]

    [3] Alcuni anni fa il terremoto iraniano ha causato circa 50 000 vittime. E tutto questo è stato a causa dall'allontanamento da Allah e dalla Legislazione (Shari'ah) di Allah. O Allah, non punire noi per ciò che gli stolti in mezzo a noi hanno fatto e abbi misericordia su di noi dalla Tua Misericordia, o il Più Misericordioso di coloro che hanno misericordia!

    [4] E anche nel hadith di Abu Hurayrah, radiyAllahu anhu, che si trova in Bukhari e Muslim.
    [Nota del tradutore (salafipublications.com): Il Profeta, sallAllahu alayhi wa sallam, ha detto: "L'Ora (l'Ultimo Giorno) non sarà stabilita finché la conoscenza (religiosa) sarà portata via (con la morte dei sapienti), i terremoti aumenteranno, il tempo passerà rapidamente, al Fitan (le prove e le afflizioni) compariranno, gli omicidi aumenteranno ed i soldi traboccheranno fra voi". (Bukhari)]



    Preso da: salafipublications.com

Share This Page